Coronavirus 18 novembre: 34mila casi e 750 morti

Grave allerta per il Coronavirus in Italia, i dati di oggi 18 novembre: altri 34mila casi e 750 morti, aumentano i tamponi.

(ALBERTO PIZZOLI/AFP via Getty Images)

Nessuna tregua per l’Italia, dove cresce l’allarme Coronavirus: il dato di oggi, nudo e crudo, parla di 34.282 nuovi contagi, 753 morti, 24.169 guariti, 234.834 tamponi, 58 nuovi ricoveri in terapia intensiva. Dunque, il dato sembra stabilizzarsi, anche a fronte di oltre 30mila tamponi in più effettuati.

Leggi anche -> Coronavirus, Lopalco avverte: “Non andrà mai più via”

Non si tratta di un dato comunque confortante: il numero di decessi è lo stesso dello scorso 3 aprile e i ricoveri in terapia intensiva, pur rallentando, sono comunque molto alti. Lieve calo di contagi in Lombardia, la Regione più a rischio: 7.633 nuovi contagi, 182 morti, nove terapie intensive in più.

Leggi anche -> Coronavirus e sesso, Pregliasco: “In questo momento astenetevi”

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

I dati della diffusione del Coronavirus oggi 18 novembre in Italia

(MIGUEL MEDINA/AFP via Getty Images)

Per quanto riguarda il Lazio, abbiamo anche oggi 80 morti e 2.866 nuovi positivi. Oltre 1.300 casi a Roma. I dati sono in aumento rispetto alle 24 ore precedenti. 3.281 nuovi contagi, 63 morti in Piemonte, anche questo un dato in crescita. In Veneto, calano decessi e nuovi contagi, ma si registrano otto ricoveri in più in terapia intensiva, inoltre sono stati fatti meno tamponi. Preoccupano i dati della Campania: 3.657 nuovi contagi, 75 morti.

Dati in lieve aumento, a fronte di un contestuale aumento dei tamponi, anche in Puglia e Toscana, che superano rispettivamente 1.300 e 2.500 nuovi contagi. A parità di tamponi effettuati rispetto alle 24 ore precedenti, dati leggermente in miglioramento in Sardegna, Abruzzo, Molise e Valle d’Aosta. In ogni caso, tutti i dati riportano una instabilità ancora forte e devono invitare alla cautela.