Fidanzato diffonde video hard, maestra d’asilo perde il posto di lavoro

Una giovane maestra d’asilo sta vivendo un incubo da quando il fidanzato ha diffuso il video hard che gli aveva mandato per gioco.

Una giovane maestra d’asilo sta vivendo un vero e proprio incubo a causa del tradimento da parte del fidanzato e della cattiveria delle persone. Tutto è cominciato quando la giovane ha cominciato a frequentarsi con un calciatore. Le cose tra loro stavano andando per il meglio e la ragazza, pensando di potersi permettere un gioco hard tra fidanzati, gli ha mandato delle foto ed un video piccanti. Un gesto di complicità, che voleva essere un piccolo cadeau per il ragazzo.

Leggi anche ->Selvaggia Lucarelli ricattata per un video hard: “Ma non ero io”

Il giovane, invece di essere contento per il gesto e di proteggere la riservatezza del loro rapporto, ha deciso di condividere il video con gli amici del calcetto. Da quella decisione irrispettosa è partita una catena di eventi che ha travolto la giovane insegnante. Il video, infatti, è stato scoperto dalla moglie di uno degli amici del fidanzato. Questa ha riconosciuto la ragazza del video poiché si trattava della maestra d’asilo del figlio. Invece di cancellare il video e redarguire il marito e l’amico, ha deciso di far girare il video nel gruppo delle mamme.

Leggi anche ->Scandalo a scuola, maestra mostra video hot agli alunni dell’elementare

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Maestra licenziata per video hard, la direttrice rischia la condanna per diffamazione

A quel punto il video è diventato di pubblico dominio e anche la maestra è venuta a sapere che il fidanzato aveva tradito la sua fiducia e diffuso le immagini private. La ragazza ha chiesto alle mamme di cancellare il video, ma queste non hanno voluto sentire ragione. Anzi, quando questa ha minacciato una denuncia, la donna che ha diffuso il video l’ha minacciata a sua volta di mostrare le immagini hard alla dirigente scolastica.

Sopraffatta dagli eventi, la maestra ha denunciato l’accaduto ai Carabinieri. La donna a quel punto si è vendicata informando la preside dell’esistenza del materiale porno amatoriale. La direttrice non ha mostrato clemenza, anzi: l’ha licenziata ed ha esposto il motivo del licenziamento a tutti i genitori. Motivando quella decisione con queste parole: “In questo modo avrà un marchio addosso”. Adesso sia la dirigente scolastica che la mamma che hanno diffuso il video affronteranno un processo per diffamazione. Il fidanzato, invece, ha patteggiato: sconterà una pena ad un anno di servizi sociali.