Chiusura scuole, Azzolina agli studenti: “Non pagherete il prezzo più alto”

Il Ministro dell’Istruzione, Lucia Azzolina, si è rivolta agli studenti italiani attraverso le pagine de “La Stampa”: il suo messaggio

Oggi si celebra la Giornata internazionale per il diritto allo studio. E così il ministro dell’Istruzione Lucia Azzolina si è rivolta agli studenti italiani attraverso le pagine de “La Stampa” mostrando ancora una volta il suo sostegno in questo periodo complicato per l’emergenza Coronavirus: “Care ragazze, cari ragazzi, oggi si celebrano il diritto allo studio e quello ad esprimervi e a lottare per ciò in cui credete. È innegabile: il 17 novembre assume un valore del tutto particolare quest’ anno, perché anche la scuola, come il resto del Paese, è nel pieno di un’emergenza. In tanti mi avete scritto. Sui social, attraverso i media, anche sulle pagine di questo quotidiano. Mi avete raccontato preoccupazioni e dubbi. Ma anche la voglia che avete di ritornare presto, tutti, nelle vostre aule. Io vi capisco”.

Leggi anche –> Scuole chiuse in Campania, Azzolina furiosa: “Decisione gravissima” 

Leggi anche –> Coronavirus, didattica a distanza: Azzolina dice no 

Chiusura scuole, il futuro degli studenti: la verità del ministro Azzolina

Se vuoi scoprire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Successivamente lo stesso ministro dell’Istruzione ha ribadito il concetto ben fisso nella mente: “Se alla vostra età mi avessero detto ‘Lucia, da domani non si va più a scuola, si studia da casa’, l’avrei presa male. Probabilmente anche io avrei scritto al Ministro dell’Istruzione. E per questo sento il dovere di rispondervi direttamente. Viviamo giorni in cui servono pazienza e responsabilità: siamo dentro una pandemia che è tornata a colpirci con forza. Ma dobbiamo fare delle scelte, come comunità. Pesando bene rischi e conseguenze di queste scelte.

Infine, la stessa Azzolina ha svelato: “Lo dico anche io senza giri di parole: non dovete essere voi a pagare il prezzo più alto di questa emergenza. È a voi studenti che il Paese deve dare, ora, la massima priorità. Guardando ai vostri diritti di oggi, ma anche pensando al domani: a scuola, e non è retorica, si costruisce il futuro, un futuro che cammina sulle vostre gambe. Ecco perché sto lavorando per riaprire il prima possibile le scuole che hanno avviato la didattica digitale, ma sto lavorando anche perché non ne chiudano altre, in queste settimane”.

Azzolina scuola
Il ministro Azzolina su Scuola e Maturità in presenza Foto dal web