Lockdown generalizzato, l’allarme di Ricciardi: “Si decide in due settimane”

Novità in vista per le prossime due settimane: parla Walter Ricciardi, professore di Igiene all’Università Cattolica. Possibile lockdown totale

Ancora nuovi provvedimenti arrivati nelle ultime ore dopo il monitoraggio sulle varie Regioni. E così Walter Ricciardi, professore di Igiene all’Università Cattolica e consigliere del ministro della Salute Speranza, è tornato a parlare durante il Festival della Salute globale: “Sono state individuate alcune aree per quanto riguarda la circolazione del virus. Se verranno rispettate tutte le regole, possiamo anche evitare il lockdown. Se nel caso non dovessimo riuscirsi, tutte le regioni diventerebbero rosse e sarà una chiusura totale si realizzerebbe nei fatti”. Poi ha aggiunto: “Ci saranno così due o tre settimane di tempo per valutare cosa potrebbe succedere nelle prossime ore. Ci potrebbe essere una tendenza inversa allentando così successivamente le misure”.

LEGGI ANCHE —> “Lockdown generalizzato dopo Natale”, la versione di Crisanti

LEGGI ANCHE —> Coronavirus Milano: con lockdown soft indice Rt quasi dimezzato

Lockdown generalizzato, il pensiero di Ricciardi

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Successivamente Ricciardi ha aggiunto nuove dichiarazioni interessanti per quanto riguarda la valutazione di certi aspetti da prendere in considerazione: “C’è ancora la possibilità di evitare un lockdown generalizzato. Due validi principi sono da valutare: agire sulla base di dati oggettivi, quei 4/5 indicatori che possono essere comprensibili e monitorati tutti i giorni; le regole vengano rispettate, in tutte le regioni”. Alcune Regioni hanno cambiato colore passando dalla zona gialla direttamente a quella rossa, proprio come nel caso della Campania. I nuovi provvedimenti entreranno in vigore a partire da domenica 15 con la volontà di evitare subito assembramenti nella giornata di domani.