Coronavirus Milano: con lockdown soft indice Rt quasi dimezzato

Buone notizie per quanto riguarda la diffusione del Coronavirus a Milano: con il lockdown soft in questi giorni indice Rt quasi dimezzato.

(MIGUEL MEDINA/AFP via Getty Images)

Piccole buone notizie arrivano in queste ore sul fronte della lotta italiana al Coronavirus: dopo giorni difficili in cui la curva del contagio sembrava fosse andata letteralmente fuori controllo, sembra che anche nelle zone più difficili, l’indice Rt si sia ridimensionato. Il caso più eclatante che emerge in queste ore è quello di Milano.

Leggi anche -> Nuovo lockdown | no del Governo ‘Non reggeremmo’

Un nuovo lockdown è tutt’altro che scongiurato, come spiegato anche oggi dal consulente del ministro della Salute, Walter Ricciardi: “Dobbiamo valutare gli effetti: in molte regioni la situazione sta peggiorando, in altre è stabile. Dobbiamo quindi arrestare il peggioramento e invertire la curva”.

Leggi anche -> Coronavirus, Ricciardi: “Il Lockdown? Non è stato ancora scongiurato”

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

La situazione Coronavirus a Milano in questi giorni

Ma in ogni caso, anche ieri con molti più tamponi in Lombardia si è avuta una decisa decrescita dei nuovi casi di contagio. Sono stati poco più di 8mila, comunque sempre in gran numero e di molto superiori a quelli delle altre Regioni (oltre il doppio). C’è poi il dato dell’indice Rt che arriva da Milano e che è stato diffuso dal direttore generale dell’Ats Milano, Walter Bergamaschi, in collegamento con SkyTg24.

Infatti, viene spiegato che anche e soprattutto per merito del “lockdown soft” applicato in queste ultime due settimane, si iniziano a vedere i primi risultati positivi. Risultati che ovviamente devono essere un invito a essere ancora più pazienti e prudenti nei prossimi giorni. Infatti, stando a Bergamaschi, negli ultimi giorni l’indice Rt, che sembrava ormai fuori controllo, si è attestato intorno a 1,25. Dunque, sembra che l’indice si starebbe “riducendo di giorno in giorno” e si sarebbe “quasi dimezzato rispetto al momento di picco”.

Giuseppe Sala chi è