X Factor, il Covid irrompe: grave lutto per uno dei concorrenti

Il Covid non risparmia nemmeno X-Factor: in queste ore uno dei concorrenti del talent ha subito un grave lutto causato dal virus.

Ieri sera, durante l’ultima puntata live di X-Factor, è stato dato l’annuncio di un tragico lutto che ha colpito una delle più amate concorrenti del talent: Casadilego. La giovane cantante e musicista, al secolo Elisa Coclite,  è venuta a conoscenza della tragica notizia poche ore prima dell’inizio del Live. I conduttori della trasmissione lo hanno annunciato prima dell’inizio della competizione, condividendo il proprio cordoglio per la perdita della giovane concorrente.

Leggi anche ->X-Factor 2020: chi sono Sophie and the Giants, ospiti della terza puntata

Casadilego ha perso il nonno, da qualche tempo ricoverato nel reparto Covid dell’ospedale di Atri. L’uomo aveva 82 anni e gli appassionati di calcio che hanno vissuto il calcio negli anni ’60 si ricorderanno certamente di lui. Il parente della giovane Elisa era infatti William Martegiani, centrocampista in forza alla Sambenedettese, al Teramo, al Chieti e all’Aquila. Nella sua carriera, Martegiani ha fronteggiato campioni del calibro di Sivori e Garrincha.

Leggi anche ->Lacrime e body shaming a X-Factor: Emma Marrone difende Casadilego

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

X-Factor, grave lutto per Casadilego: chi era il nonno William Martegiani

Nato a Montorio (Teramo), il 6 agosto del 1938, William Martegiani ha cominciato a giocare a calcio sin da quando era ancora un bambino. Gli esordi lo vedono come protagonista dell’attacco della Sambenedettese, prima del passaggio fortunato al Chieti in Serie C. Con i neroverdi Martegiani si è consacrato come attaccante di razza ed ha aiutato la squadra in un campionato di vertice nel quale è stato sfiorato il passaggio in Serie B. Proprio le prestazioni con il Chieti suscitarono l’interesse de L’Aquila, con cui Martegiani ha accumulato qualche presenza nella serie cadetta.

Sebbene non abbia raggiunto mai la massima serie, William è rimasto nei cuori dei tifosi delle squadre per cui ha militato. Quelli del Chieti lo hanno ricordato così su Facebook: “Grande, profonda commozione sta suscitando la notizia dell’improvvisa scomparsa di William Martegiani, centrocampista neroverde in tre campionati nella prima metà degli Anni 60. Nato a Montorio (Te) il 6 agosto 1938 lo chiamò al Chieti Tom Rosati nell’autunno del 1963 e s’impose tra i protagonisti di quella indimenticabile stagione. Rimase al Chieti anche l’anno successivo e dopo una parentesi all’Aquila disputò in maglia neroverde il torneo 67/67 in serie D. Un esempio di impegno e dedizione in campo, una persona perbene fuori. Ha avuto l’affetto e la stima di tutti”.

Semifinale X-Factor