Finge di avere il cancro, con i soldi raccolti paga il gioco d’azzardo

Nicole Elkabbass, 42 anni, è stata accusata di aver finto di avere un cancro per raccogliere soldi con cui pagarsi partite di gioco d’azzardo.

Nicole Elkabbass, 42 anni, è stata accusata di aver usato “guadagni illeciti” per pagarsi viaggi all’estero, ristoranti e partite di gioco d’azzardo. La mamma originaria di Broadstairs, nel Kent, ha dichiarato di dover pagare un trattamento salvavita contro il cancro: ha aperto una raccolta fondi online e poi ha trasferito migliaia di dollari da una pagina di GoFundMe al suo conto bancario personale.

Leggi anche –> La Pupa e il Secchione | Marina Evangelista, il cancro è più grave del previsto

Il procuratore Ben Irwin oggi ha descritto come la pagina, intitolata “Nicole ha bisogno del nostro aiuto per le cure”, sia stata apparentemente scritta da sua madre, che descriveva Elkabbass come una “bella figlia”. La pagina spiegava che alla donna era stato diagnosticata un cancro di recente, e che aveva bisogno di denaro per le cure che le avrebbero salvato la vita. Il tutto era accompagnato da una foto che ritraeva Elkabbass fragile, sdraiata sulla schiena in un letto d’ospedale sotto una coperta, con gli occhi chiusi e la bocca aperta.

Leggi anche –> Per paura del Covid non controlla nodulo, 19enne scopre cancro al quarto stadio

La truffa per il cancro che non esisteva

La foto usata per la raccolta fondi è stata scattata dopo un’operazione per rimuovere la cistifellea, ha dichiarato il tribunale. Il signor Irwin ha detto a Canterbury Crown Court che la storia è stata solo parte di uno stratagemma escogitato per sostenere un sontuoso stile di vita. “Erano tutte bugie”, è stato dichiarato. “Non ha usato quei soldi per la cura del cancro. I soldi che ha ricevuto erano in realtà per una varietà di cose: molti sono andati al gioco d’azzardo, molti sono andati in viaggi, molti sono andati ai biglietti del Tottenham Hotspur”.

Tra i testimoni contro la Elkabbass anche il suo ginecologo Nicholas Humphrey Morris, che ha negato di averle mai diagnosticato un cancro. Il dottore ha detto alla giuria che è stata Elkabbass a informarlo che si era ammalata. L’uomo ha spiegato di aver riconosciuto l’ospedale nella foto, con la sua caratteristica carta da parati sul comodino, come l’ospedale Spencer di Margate, nel Kent.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI!

Lo stesso ospedale in cui l’accusata era stata curata per un’operazione due anni prima. Elkabbass ha inscenato tutto, e ha inoltre affermato che tutte le donazioni sarebbero passate attraverso la Sinagoga ebraica di Ramsgate. Ma il rabbino Clifford Cohen ha affermato di non aver mai sentito parlare di lei. Il processo è ancora in corso: Elkabbass deve affrontare due accuse di frode che riguardano il denaro che ha ricevuto tra febbraio e agosto 2018, ma non è ancora stata emessa nessuna sentenza.