Zone rosse | cosa è possibile fare e quali negozi restano aperti

Nelle zone rosse proclamate dal nuovo Dpcm comunicato dal Governo ad inizio novembre ci saranno alcune restrizioni ulteriori, ecco quali.

Zone rosse negozi nuovo Dpcm
Provvedimenti zone rosse negozi nel nuovo Dpcm Foto dal web

In seguito al nuovo Dpcm ed alla proclamazione di tre fasce di rischio che vanno a connotare le varie regioni d’Italia, bisogna tenere fede a diversi provvedimenti a seconda della situazione. Come è facile intuire, le zone rosse, che si riscontrano in Lombardia, Piemonte, Valle d’Aosta e Calabria, risentono delle restrizioni maggiori, anche se non vige il lockdown totale come nella scorsa primavera.

Leggi anche –> Galli avverte: “Dpcm tardivo, addio Natale e attenzione alla terza ondata”

Ad esempio i parrucchieri ed i centri estetici restano aperti. In queste aree vengono sospese le attività di ristoranti, bar, pub ed altri locali, ad eccezione di catering e mense. La chiusura per loro sarà totale, con la sola ammissione dell’asporto fino alle ore 22:00. Orario in cui scatta poi il coprifuoco notturno fino alle ore 05:00 del mattino dopo. Per circolare in questa fascia di tempo sarà indispensabile munirsi di autocertificazione debitamente compilata e dimostrare di trovarsi fuori casa per motivi urgenti, legati a lavoro, studio o salute.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Leggi anche –> Campania, da zona gialla ad arancione in pochi giorni: è possibile?

Zone rosse, i negozi che rimarranno aperti per tutto novembre

Chiudono anche tutti i negozi, tranne quelli di beni indispensabili come farmacie, alimentari, tabacchi ed edicole. Resteranno aperti però anche i negozi di articoli sportivi e di prodotti per il tempo libero. Così come le lavanderie e gli esercizi commerciali che vendono articoli per i più piccoli. aperti anche erboristerie, librerie, cartolerie e negozi di informatica. Tutti questi locali rimangono aperti anche all’interno dei centri commerciali mentre gli stessi rimarranno chiusi nel fine settimana e nei giorni festivi e prefestivi. La chiusura nei weekend riguarda non solo le zone rosse ma anche tutto il territorio italiano. Possibile che alcune regioni possano cambiare status da giallo o arancione proprio a rosso. Si deciderà già nei prossimi giorni, a seconda dell’incidenza quotidiana dei contagi.

Leggi anche –> Autocertificazione Covid | torna il modulo per spostarsi | dove scaricarlo