Morto Sergio Matteucci, storico telecronista di Holly & Benji

Addio al noto doppiatore Sergio Matteucci, morto lo storico telecronista di Holly & Benji e voce fuori campo dei cartoni animati.

(screenshot video)

Nella sua biografia ufficiale, l’ex capitano della Roma, Francesco Totti, scrive: “Non conosco giocatori della mia generazione che da bambini non si siano divorati i cartoni dei piccoli calciatori giapponesi”. Il suo riferimento era alle serie animate legate ai personaggi di Holly & Benji.

Leggi anche: Morta la famosa attrice di Ritorno al Futuro, addio a Elsa Raven

Ad accompagnare i pomeriggio di generazioni di bambini e ragazzi c’era anche lui, Sergio Matteucci, che è venuto a mancare oggi a 89 anni. Nato speaker tv e radio, diviene poi giornalista in Rai e ha come suo diretto superiore Sergio Zavoli. Proprio il grande maestro del giornalismo italiano chiude un occhio quando Matteucci gli dice che è stato chiamato a lavorare a Mediaset.

Leggi anche: DaBaby, dramma per il rapper: morto suicida il fratello

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Chi era il doppiatore Sergio Matteucci

Il suo ruolo è quello di doppiatore e deve dare voce al telecronista delle serie animate Holly & Benji, quindi di Mila e Shiro. Ma non solo: Sergio Matteucci ha prestato anche la sua voce ad altri fuoricampo celebri. Infatti è proprio lui la voce che sentiamo in cartoni animati come Sampei, Lamù la ragazza dello spazio, Carletto il principe dei mostri, Dastardly e Muttley e le macchine volanti, Lady Oscar.

Doppiatore anche nei film Rocky II e Rocky IV, fu radiocronista di Tutto il calcio minuto per minuto, nella stagione 1982-1983. Divenne poi la voce fuori campo dei servizi delle partite allo stadio Olimpico di Roma durante Domenica Sprint. Parlando del suo rapporto con Zavoli, ha raccontato al ‘Foglio’: “Quando venni chiamato dalla Fininvest, non ero ancora in pensione e con la Rai avevo il vincolo di esclusiva, ma Sergio Zavoli chiuse un occhio, lasciandomi fare. Lo fai troppo bene, mi diceva”. Anche lui ammetteva parlando di Holly & Benji: “Le azioni non terminavano mai”.