Coronavirus, la bozza del nuovo Dpcm: coprifuoco e divieti di uscita

Una bozza del nuovo Dpcm riporta qualche modifica in senso restrittivo alle norme finora previste per il contenimento del contagio da Coronavirus.

contagi oggi nuovo Dpcm

Coprifuoco dalle 22 alle 5, centri commerciali chiusi nei giorni festivi e prefestivi, didattica a distanza al 100% per le scuole superiori e riduzione del 50% della capienza dei mezzi del trasporto pubblico locale: questi alcuni dei punti principali contenuti in una bozza del Dpcm che il governo Conte si appresta a varare nelle prossime ore, ferma restando la possibilità di ulteriori modifiche dopo il confronto con le Regioni.

Leggi anche –> Coronavirus, bollettino del 3 novembre: 28.244 nuovi casi e 353 morti 

Leggi anche –> Coronavirus 3 novembre: anche la Puglia sopra i 1.000 nuovi contagi 

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Nuovo Dpcm

La nuova stretta del governo per arginare il Coronavirus

Uno dei punti più rilevanti, a livello nazionale, del nuovo Dpcm è senz’altro il coprifuoco dalle 22 alle 5, con la possibilità di uscire solo per serie e comprovate esigenze lavorative e di salute. C’è poi il divieto di spostamento in entrata e in uscita per alcuni territori nelle zone più critiche. Vietato inoltre ogni spostamento “in un comune diverso da quello di residenza, domicilio o abitazione” per i territori considerati “zona rossa”.

Come anticipato nelle scorse ore, il Dpcm dispone una suddivisione del territorio italiano in tre aree sulla base del diverso rischio epidemiologico: rossa, arancione e gialla. È in ogni caso “fortemente raccomandato a tutte le persone fisiche, per tutto l’arco della giornata, di non spostarsi, con mezzi di trasporto pubblici o privati, salvo che per esigenze lavorative, di studio, per motivi di salute, per situazioni di necessità o per svolgere attività o usufruire di servizi non sospesi”. Sospese le attività di sale giochi e sale scommesse anche “se svolte all’interno di locali adibiti ad attività differente”, le mostre e tutte la attività dei musei e dei luoghi della cultura.

Leggi anche –> Coronavirus, faro sulla morte di Antonina Zappalà: “Una fine atroce” 

Leggi anche –> Carlo Conti, Coronavirus peggiora: “Una brutta bestia”  

EDS