“Sua figlia ha il covid, servono 7mila euro”: truffa ai danni di una 73enne

Le dicono che sua figlia ha il Covid e servono 7mila euro, truffatori tentano il colpo ai danni di una 73enne.

anziana

Succede a Genova, precisamente a Campomorone, ad una anziana di 73 anni. Come lei, tante persone anziane ogni giorno sono vittime di truffe telefoniche e non solo, ma spesso non sono nelle condizioni di reagire. Questa volta ai truffatori è andata male e hanno fatto i conti con la signora di Genova, che li ha fatti arrestare.

Truffatori smascherati dalla nonnina

Sua figlia ha il Covid, è in pericolo di vita. Deve fare due punture ma servono 7mila euro” queste le parole delle persone che hanno tentato di truffare la 73enne di Genova, abitante del quartiere Campomorone. Peccato che la signora non avesse una figlia e i criminali sono stati smascherati.  Nonostante la gaffe, la anziana ha deciso di continuare a parlare con i truffatori e tendere loro una trappola, prendendo un appuntamento per la consegna del denaro.

Leggi anche–> Truffa Gratta e Vinci | dipendenti infedeli sottraevano le vincite milionarie

Infatti, la signora, mentre parlava con i presunti “salvatori” stava contattando le forze dell’ordine, che sono subito giunte sul posto. L’anziana, attentamente sorvegliata dalla polizia che è arrivata per aspettare la persona che si sarebbe presentata più tardi a riscuotere i soldi, ha avuto infatti l’idea brillante di tendere la trappola ai suoi truffatori.

Leggi anche–> Whatsapp: nuova truffa coi codici di attivazione, come funziona

Puntualmente il truffatore, anzi la truffatrice, una donna di origine polacca, è arrivata nell’appartamento della 73enne, nel quartiere di Camporone. La polizia, che era già presente quando l’anziana signora  dava appuntamento ai truffatori, a quel punto, ha aspettato che l’anziana, d’accordo con gli agenti, le consegnasse la busta contenente, come richiesto, i soldi e l’oro.

Leggi anche–> Truffa all’assicurazione | finisce male | uomo perde due dita

Le forze dell’ordine hanno così fermato la donna polacca, che aveva 5mila euro in contanti nascosti nei vestiti, sottratti grazie ad una precedente truffa, sempre ai danni di un’anziana signora.