Lutto nel cinema: morta Marge Champion, ballerina che ispirò Biancaneve

Dopo una vita passata in punta di piedi sul palcoscenico, la ballerina e attrice Marge Champion è morta ieri a 101 anni nella sua casa in California. 

La sua è stata una vita lunga e magica, un po’ come quella dei personaggi Disney che lei stessa ispirò. La ballerina e attrice Marge Champion è morta a 101 anni nella sua casa in California ieri, mercoledì 21 ottobre. Con i suoi passi di danza ha dato spunto ai disegnatori Disney per creare icone immortali come Biancaneve e la Fata Turchina di Pinocchio.

Leggi anche –> Il dettaglio incredibile di Biancaneve. Avete guardato bene il Principe Azzurro?

Leggi anche –> Morta l’attrice Diana Rigg, star del Trono di Spade

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

L’ultimo saluto a Marge Champion

La notizia della scomparsa di Marge Champion è stata confermata dal figlio, che ha vissuto insieme a lei gli ultimi sei mesi segnati dalla pandemia e dal lockdown. La sua lunga vita è stata passata in punta di piedi sul palcoscenico e tutta votata alla danza: nata il 2 settembre 1919, ha iniziato a muovere i primi passi nella scuola di danza del padre a Hollywood. Da adolescente, l’allora Marjorie Belcher fu notata dagli studios Disney, allora impegnato con Biancaneve. Per il volto, i disegnatori si ispirarono a Betty Boop e Ginger Rogers, ma serviva una modella in carne e ossa che garantisse il realismo nei movimenti. E fu proprio Marjorie – piccola, proporzionata, elegante e aggraziata – a fare al caso loro.

Marjorie – per tutti Marge – fu molto apprezzata e poi richiamata in diverse occasioni. Fu anche la modella della Fata Turchina di Pinocchio (1940). Alla Disney incontrò inoltre il suo primo marito, il disegnatore Art Babbitt. Ma fu il secondo, l’amico d’infanzia e collega Gower Champion, a far decollare la sua fama: la coppia di ballerini rivaleggiava con Fred Astaire e Ginge Rogers. Nel 1943 Marjorie fece il suo debutto a Broadway, e continuò a recitare in alcuni musical fino al 2001. Dagli anni ’60 in poi lavorò anche come coreografa per il cinema e la televisione, vincendo nel 1975 il Premio Emmy per le migliori coreografie per Queen of the Stardust Ballroom.

Leggi anche –> Cinema in lutto: morta Doreen Montalvo, star di Mrs. Doubtfire 

Leggi anche –> Morto l’attore Mahmoud Yassin, star del cinema africano 

EDS