Cibi dal mondo: perché il tarassaco fa così bene? Proprietà e usi

Quali sono gli effetti benefici del tarasacco. Quando assumerlo e perché fa bene?

Tarassaco proprietà usi
Perché il tarassaco fa bene?

Assaggiando diversi cibi nel mondo avrete scoperto delle piante o delle preparazioni molto particolari. Alcune non le avreste mai mangiate, ma analizzando le proprietà benefiche, forse ci avete fatto un pensierino!

Così è stato probabilmente con il tarassaco. Dal nome, se non lo conoscete, sicuramente non avrete avuto buone sensazioni. Lo si immagina come una radice dai colori spenti e dal sapore amaro.

In realtà questa è una pianta in tutto e per tutto uguale al dente di leone o a una bella margherita gialla! Ma quali sono gli usi e le proprietà di questa pianta?

Quali sono gli effetti benefici del tarassaco?

Come riporta Donna Moderna, il tarassaco è riconosciuto dalla medicina popolare come un potente depurativo e diuretico. Soprattutto durante il cambio di stagione quindi gli erboristi potrebbero consigliarvi delle cure a base di tarassaco per eliminare tutte le tossine e gli elementi dannosi accumulati nel nostro corpo.

Stessa cosa se dovete depurarvi dopo un lungo periodo di junk-food o se avete un po’ esagerato in una serata di balordi.

Il tarassaco contro la ritenzione idrica e la cellulite

Tra le altre proprietà il tarassaco pare che aiuti a combattere la ritenzione idrica e la tanto odiata cellulite, proprio grazie al suo potere diuretico.

Aiuta a ridurre il colesterolo cattivo e abbassa la pressione! Ultimo magico potere del tarassaco è quello di ridurre la stitichezza. Pare infatti che eserciti un’azione, seppur blanda, anche un po’ lassativa, aiutando però chi ha difficoltà in questo senso. Sembra incredibile che una piccola piantina possa fare tutto questo…e invece!

Come assumere il tarassaco

Chiaramente prima di assumere il tarassaco è meglio rivolgersi al proprio medico per capire se va bene o no per il nostro organismo o se ne siamo allergici. Ci sono poi alcuni casi in cui il tarassaco non aiuta, come durante la gravidanza o se soffrite di gastrite. Sarebbe meglio non prenderlo poi anche se si stanno assumendo degli antinfiammatori.

Se il vostro medico invece vi dà il via libera ci sono diversi modi di assumere il tarassaco. O sotto forma di compresse o come tintura madre o decotto. In questo senso, per consigliarvi al meglio, potete rivolgervi ad un erborista di fiducia. Sicuramente vi indicherà la preparazione più giusta per voi.

View this post on Instagram

RADICE DI TARASSACO⠀ ⠀ ➡️ Vediamo tutti i Benefici:⠀ ⠀ 🌺 depurativo per il fegato e i reni: La radice del tarassaco stimola la funzionalità biliare, epatica e renale, cioè attiva gli organi emuntori (fegato reni pelle) adibiti alla trasformazione delle tossine, nella forma più adatta alla loro eliminazione (feci, urina, sudore)⠀ ⠀ 🌺 Favorisce l'eliminazione delle scorie (zuccheri, trigliceridi, colesterolo e acidi urici) è quindi indicata in caso di insufficienza epatica, itterizia e calcoli biliari.⠀ ⠀ 🌺 Stimola le secrezioni di tutte le ghiandole dell'apparato gastroenterico (saliva, succhi gastrici, pancreatici, intestinali)⠀ ⠀ 🌺 Stimola la diuresi favorendo l'eliminazione dei liquidi in eccesso. La sua assunzione è perciò indicata in caso di ritenzione idrica, cellulite e ipertensione⠀ ⠀ 🌺 Aiuta a riattivare la funzione immunologica e potenziare la risposta immunitaria del sistema linfatico⠀ ⠀ ➡️ Preparazione tisana:⠀ ⠀ 👉 un cucchiaino di radice di tarassaco per ogni tazza d'acqua in infusione per 3-10 minuti⠀ ⠀ ⠀ __________________⠀ ⠀ #tarassaco #radice #tisana #infuso #depurazione #benefici #rimedinaturali #naturalremedies #benessere360 #rimedi⠀ ⠀

A post shared by elise (@_passionenaturale_) on