Jane Fonda, chi era il padre Henry Fonda: la storia del grande attore

Henry Fonda è stato una delle più grandi star hollywoodiane di tutti i tempi. Ecco tutto quel che c’è da sapere su di lui. 

Henry Jaynes Fonda è stato un grande attore statunitense, tra le più note e apprezzate star hollywoodiane di tutti i tempi, con una lunghissima e brillante carriera. Conosciamolo più da vicino.

Leggi anche –> Chi era Peter Fonda: carriera e vita privata dell’iconico attore hollywoodiano

Leggi anche –> Morto l’attore Frank Windsor: protagonista di film e serie tv 

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

L’identikit di Henry Fonda

Henry Jaynes Fonda nasce a Grand Island (Nebraska) il 16 maggio 1905 in una famiglia per parte paterna di origine olandese, con un capostipite un italiano emigrato da Genova in epoca remota. Studia giornalismo alla University of Minnesota, ma non consegue la laurea, e a 20 anni inizia la sua carriera d’attore nell’Omaha Community Playhouse. Con l’amico James Stewart si trasferisce a New York e inizia a lavorare nelle produzioni teatrali di Broadway, dove incontra l’attrice Margaret Sullavan, poi divenuta la prima delle sue cinque mogli.

Interprete di personaggi dalla spiccata integrità morale, Fonda fa il suo debutto a Hollywood nel 1935 e per quasi cinque decenni è uno degli attori più attraenti, versatili e popolari dello schermo. La sua carriera ha una svolta con l’interpretazione del personaggio di Tom Joad nel film Furore (1940). Poi i grandi classici del western come Alba fatale (1943), commedie come La nave matta di Mister Roberts (1955) e l’intenso dramma giudiziario La parola ai giurati (1957). Ma l’attore seppe rinnovarsi e reinventarsi interpretando anche la parte dello spietato Frank in C’era una volta il West (1968) di Sergio Leone. Nel 1973 torna a vestire un altro ruolo ideato da Leone nel western atipico Il mio nome è Nessuno.

Patriarca di una famiglia di celebri attori, a partire dai figli Jane e Peter e i nipoti Bridget Fonda e Troy Garity, Henry Fonda ebbe una vita privata a dir poco movimentata. Come accennato, nel 1931 sposò l’attrice Margaret Sullavan, ma i due si separarono dopo soli due mesi per poi divorziare nel 1933. Nel 1936 sposò Frances Ford Seymour Brokaw, già vedova del primo marito, e dal matrimonio nacquero Jane e Peter, che seguirono le orme paterne. Il matrimonio con la Brokaw non fu felice e Fonda nell’agosto del 1949, chiese il divorzio; non rassegnandosi alla sua decisione, la Brokaw cadde in una profonda depressione fino al ricovero in un ospedale psichiatrico e alla decisione di togliersi la vita il 14 aprile del 1950, giorno del suo 42º compleanno. Nello stesso anno Fonda si risposò con Susan Blanchard, con cui adottò una figlia, Amy, nata nel 1953; la coppia divorziò nel 1956. Dal 1957 al 1961 fu sposato con la baronessa italiana Afdera Franchetti, figlia del barone Raimondo Franchetti, tra i più importanti esploratori italiani del XX secolo. Nel 1965 portò all’altare Shirlee Mae Adams, con cui rimase fino alla morte.

Assieme a Paul Newman e Laurence Olivier, Henry Fonda detiene il singolare primato di aver ricevuto prima l’Oscar alla carriera e poi come attore (per la sua interpretazione in Sul lago dorato del 1981). Soprannominato Hank da colleghi e amici più intimi, l’American Film Institute lo ha inserito al sesto posto tra le più grandi star della storia del cinema. Si è spento a Los Angeles il 12 agosto 1982 dopo una lunga malattia, e il suo corpo venne cremato dopo i funerali. Era ateo e impartì ai figli un’educazione atea.

EDS