Alitalia lascia l’aeroporto di Milano Malpensa

0
5

Alitalia dice addio all’aeroporto di Milano Malpensa. La notivà, cosa bisogna sapere.

alitalia milano malpensa
Alitalia, Airbus A330-202 all’aeroporto di Milano Malpensa (Di Anna Zvereva, CC BY-SA 2.0, Wikimedia Commons)

Notizia bomba sul possibile futuro di Alitalia, l’ex compagnia aerea di bandiera che si trova in una situazione di profonda crisi che si tenta di risolvere da anni. Alitalia non volerà più da Milano Malpensa a Roma Fiumicino. I collegamenti termineranno dal 1° ottobre prossimo. Ecco cosa bisogna sapere.

Leggi anche –> La low cost Wizz Air apre una nuova base a Malpensa

Alitalia lascia l’aeroporto di Milano Malpensa: cancellati voli con Roma

Tutti i viaggiatori che volavano da Milano Malpensa a Roma Fiumicino con Alitalia non avranno più il loro volo a partire dal 1° ottobre prossimo. Dovranno viaggiare con altre compagnie aree.

Si tratta dell’annuncio arrivato nella sera dell’11 settembre e che potrebbe dare il via al nuovo corso della compagnia aerea nazionale, in perenne crisi, che dovrebbe essere fortemente ridimensionata in futuro.

Finora, Alitalia viaggiava con due voli tra gli aeroporti Milano Malpensa e Roma Fiumicino. Questi voli saranno cancellati dal 1° ottobre, appunto, e non saranno riprogrammati sullo scalo di Milano Linate. Dunque verranno soppressi. Questo è quanto rendono pubblico varie fonti di stampa nazionali, citando fonti aeroportuali.

L’aeroporto di Milano Malpensa, in provincia di Varese, è stato inaugurato nel 1948. Per la prima volta nella sua storia Alitalia non avrebbe più voli in partenza da qui. Tutti i voli della compagnia aerea, nazionali e internazionali, si sposteranno infatti su Roma e Milano Linate.

Alitalia aveva già ridotto fortemente le sue rotte rispetto al periodo precedente alla pandemia di Covid-19. Prima del lockdown, infatti, volava da Malpensa verso Roma, New York e Tokyo. I voli con Neew York e Tokyo non sono stati ancora ripristinati, a causa del perdurare dell’emergenza sanitaria. Mentre quelli per Fiumicino sono stati dimezzati: da quattro a due giornalieri. Poi a fine luglio, la compagnia aerea aveva spostato quasi tutti i suoi voli a Linate, con la riapertura dell’aeroporto, una volta terminato il lockdown. L’unico volo rimasto a Malpensa era appunto quello per Roma Fiumicino. Ora con la sua cancellazione, Alitalia si appresta a lasciare lo scalo della provincia di Varese.

Il volo che sarà cancellato è l’Az01023, che partirà per l’ultimo viaggio da Malpensa a Fiumicino il 30 settembre prossimo. A quanto si apprende la tratta non sarà riprogrammata su Linate. Almeno per ora.

La situazione, comunque, potrebbe cambiare in futuro. I motivi della cancellazione del collegamento, infatti, sarebbero dovuti soprattutto allo stop al traffico internazionale, a causa della pandemia. Il volo da Milano Malpensa a Roma Fiumicino, infatti, era utilizzato per lo più come “navetta” dai passeggeri provenienti da New York e Tokyo. Ancora fermi questi due collegamenti, anche il volo da Malpensa a Fiumicino deve averne risentito. Inoltre, già qualche anno fa, questa rotta era stata cancellata e poi ripristinata: era successo tra il 2017 e il 2018.

Nel frattempo, non si conoscono ancora le sorti della compagnia aerea. Il piano di vendita e recupero si è bloccato a causa della pandemia. Stando comunque alle anticipazioni dei mesi scorsi, da parte della ministra dei Trasporti Paola De Micheli, il piano dovrebbe essere quello di rafforzare l’hub Alitalia di Fiumicino e di investire sul lungo raggio riguardo a Malpensa.

Comunque con il ripristino del traffico internazionale con gli Stati Uniti e il Giappone, anche il collegamento da Malpensa a Fiumicino porrebbe tornare operativo.

Leggi anche –> Dove si può andare all’estero: i Paesi dove andare in vacanza

alitalia milano malpensa
Volo Alitalia (Pixabay)