Coronavirus Scuola, la Azzolina: “Responsabilità storica grande”

Lettera aperta della ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina su scuola e Coronavirus: “Responsabilità storica grande”.

(Screenshot video)

“Lavoriamo tutti insieme e riconsegniamo le scuole ai nostri studenti”, inizia con queste parole la lettera che la ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina ha inviato oggi ai docenti, ai presidi e a tutto il personale scolastico, ricordando che “abbiamo una responsabilità storica grande”.

Leggi anche –> Coronavirus Scuola: le proposte di Crisanti per la riapertura

La ministra sottolinea come saranno disponibili dall’Europa le risorse “cui costruire la scuola di domani, a partire dagli insegnamenti di questi mesi”. Quindi aggiunge ancora: “Abbiamo le idee e il coraggio per realizzarle. Dimostriamo che il corpo docenti è sano”.

Leggi anche –> Coronavirus, in Italia primo caso di scuola chiusa: insegnante positiva

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

La lettera aperta della Azzolina su Coronavirus e Scuola

scuola a settembre

Dice no la Azzolina a quelle che definisce “insinuazioni che mirano a gettare discredito sulle istituzioni scolastiche e soprattutto su chi ci lavora”. Occorre dimostrare, mette in evidenza, che gli insegnanti “amano il proprio lavoro e lo svolgono con professionalità e impegno”. Da giugno, spiega, si lavora senza sosta per far ripartire la scuola: “Abbiamo collaborato con le autorità sanitarie per avere regole condivise”.

Queste regole si sono evolute, insiste ancora la ministra Azzolina, “perché il quadro di una pandemia non è una fotografia, non è statico, e al mutare delle condizioni la politica può e deve prendere nuove decisioni”. Insomma, la sfida è senza dubbio ardua, ma “dati alla mano, nessuno in Europa si è impegnato così tanto nei mesi estivi per preparare la scuola a questa nuova stagione”.  L’obiettivo è – conclude – “dotare il nostro Paese di scuole migliori, più sicure e funzionali alle esigenze di studentesse e studenti”.

azzolina scorta