Nigeriani positivi al covid aggrediscono il personale dell’Ospedale Celio

0
10

Poche ore fa tre nigeriani positivi al Covid hanno aggredito militari e personale sanitario all’ospedale Celio di Roma.

Attimi di panico oggi all’Ospedale militare Celio di Roma, dove tre nigeriani – due uomini ed una donna – hanno dato in escandescenze quando hanno scoperto il risultato dei tamponi. I tre hanno cominciato ad urlare e mettere a soqquadro l’intero reparto chiedendo di uscire dalla struttura. Quando il personale della struttura gli ha spiegato che non potevano farli uscire, questi hanno perso la testa ed hanno dato inizio ad una colluttazione.

Leggi anche ->Nigeria, causa alla Cina: risarcimento record per danni Coronavirus

I tre hanno spintonato e dato morsi agli ufficiali, ad uno di questi hanno persino strappato la tuta protettiva anticovid, costringendolo dunque a fare un periodo di quarantena per escludere il possibile contagio. Secondo quanto rivelato da alcune fonti interne ad ‘Adn Kronos‘ ad un certo punto i tre si sarebbero fatti persino scudo con un ragazzo bengalese di 16 anni, da poco negativizzato al virus (dettaglio quest’ultimo che non è stato confermato dalle forze dell’ordine).

Leggi anche ->Briatore Covid | si indaga sui furbi | ‘Nomi falsi per ballare al Billionaire’

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Nigeriani scatenano il caos all’ospedale Celio: interviene la polizia

Pare che il parapiglia generato dai tre abbia portato al ferimento di diverse persone, le quali in ogni caso non hanno riportato ferite gravi. La situazione è tornata alla normalità poco fa, dopo l’intervento nella struttura delle forze dell’ordine. L’episodio arriva a qualche giorno di distanza dalle tensioni scoppiate al centro accoglienza ‘Mondo Migliore’ a Rocca di Papa.

Il primo a commentare la notizia è stato il leader della Lega Matteo Salvini, il quale ha preso spunto dall’accaduto per attaccare il governo sulla questione migranti: “Mentre il Viminale da’ i numeri pur di negare l’emergenza immigrazione, nel mondo reale tre nigeriani positivi al Covid hanno scatenato il panico all’ospedale militare del Celio a Roma: morsi e botte a militari e personale sanitario. Gli italiani pagano per l’incapacità di Conte e Lamorgese”.