Cameriere morso da due clienti che non volevano indossare la mascherina

Un cameriere è divenuto vittima di due clienti inferociti dalla sua richiesta di indossare la mascherina all’interno del locale.

L’obbligo di utilizzare la mascherina all’interno di locali chiusi o di zone in cui non è possibile rispettare la distanza di sicurezza è una misura fondamentale per limitare la diffusione del contagio da Coronavirus. Una misura di sicurezza ripetuta sino alla nausea e spiegata nel dettaglio nel corso della prima diffusione del Covid-19, ma che nonostante questo da molti non viene rispettata.

Leggi anche ->Mascherina obbligatoria | aggredisce panettiere e carabinieri ‘Non la metto’

A nulla servono le nuove normative ed il rischio di incorrere in pesanti sanzioni pecuniarie nel caso di venga beccati senza la mascherina indosso. Questa resistenza alla misura di sicurezza ha generato in alcuni casi anche degli scontri. Circa dieci giorni fa in un panificio di Giarre, un uomo si è scagliato contro il titolare dell’attività e due donne perché gli avevano chiesto di indossare la mascherina. Qualcosa di molto simile è accaduto ieri a Sabinanigo (Huesca, Spagna).

Leggi anche ->Mascherina Covid, Burioni: “Un sacrificio minimo, senza controindicazioni”

Clienti aggrediscono cameriere che gli chiede di indossare la mascherina

In uno locale del centro, due uomini si sono seduti per consumare qualcosa da mangiare e qualcosa da bere. Il cameriere ha chiesto loro una prima volta di indossare la mascherina quando si alzavano dal tavolo e quando non consumavano qualcosa. L’invito, però, è stato ignorato dai due ed il cameriere è stato costretto a ripeterlo diverse volte.

L’insistenza del cameriere nel richiedere il rispetto della norma, però, ha portato ad una reazione violenta: i due uomini lo hanno assalito e lo hanno preso a morsi. In seguito all’accaduto sono intervenuti gli agenti della Guardia Civil, contro i quali i due uomini hanno opposto resistenza generando una colluttazione. Alla fine i due trasgressori si sono dovuti arrendere e sono stati accusati di aggressione, resistenza a pubblico ufficiale e trasgressione di norma di pubblica sicurezza.