Ponza, barca esplode nel porto: tre persone scaraventate in acqua

0
7

La barca è esplosa durante il rifornimento e una famiglia si è gettata in mare: attimi di grande paura al porto di Ponza. 

Si è sfiorata la tragedia oggi pomeriggio nella ridente Ponza. Intorno alle 14 un’imbarcazione privata di circa 9 metri, ormeggiata in porto, ha preso fuoco: prima si è udita una forte esplosione, poi un’enorme scia di fumo nero. Secondo le prime ricostruzioni si tratterebbe di un guasto al serbatoio della benzina. L’equipaggio, composto da padre, madre e figlia, si sarebbe tratto in salvo gettandosi in mare.

Leggi anche –> Baltimora, violenta esplosione: “Morti, feriti, persone intrappolate”

Leggi anche –> Beirut: devastante esplosione al porto – VIDEO LIVE

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

L’ipotesi sull’esplosione della barca di Ponza

La deflagrazione è avvenuta appena dopo il rifornimento di benzina e ha scaraventato in acqua una coppia e la figlia che erano sull’imbarcazione: fortunatamente i tre se la sono cavata solo con alcune escoriazioni. La barca è stata poi trainata in rada ancora fumante.

I carabinieri e le guardie costiere stanno ora indagando per appurare la causa dell’incidente, mentre il personale del 118 ha prestato soccorso ai proprietari del motoscafo ancora sotto choc. L’ipotesi è che il motore sia stato acceso prima di aprire il portellone e dunque senza far uscire i fumi, provocando così l’esplosione.

“Solo per caso c’era soltanto quella barca. Se come spesso accade ve ne fossero state altre ammassate nella zona sarebbe stata una strage”, ha spiegato un operatore del porto. Un rischio tanto più grande considerando che sull’isola non c’è un presidio fisso dei Vigili del Fuoco.

EDS