Puntura di ape o vespa in vacanza: cosa fare?

Può capitare di essere punti da un’ape o una vespa durante le vacanze. Ma cosa fare? 

A bumblebee is pictured on a shamrock flowers in a garden in Hédé-Bazouges, western France on July 7, 2017. / AFP PHOTO / DAMIEN MEYER (Photo credit should read DAMIEN MEYER/AFP/Getty Images)

Cosa fare in caso di puntura di ape in vacanza? In estate questi animaletti compaiono improvvisamente, soprattutto la sera e soprattutto se c’è del cibo nell’aria! Generalmente non sono aggressive, ma può capitare che per casi fortuiti si venga punti. Se si è in vacanza potrebbe scattare un po’ di panico. Non essendo nel nostro magari abbiamo dubbi su cosa fare, chi chiamare e come comportarsi.

Come evitare di essere punti

Come riporta Ok Salute la prima cosa da fare per evitare di essere punti da api, vespe o calabroni è quella di mantenere la calma e allontanatevi con calma senza fare gesti improvvisi per evitare di spaventarli. Se si sentono minacciati potrebbero diventare più aggressivi. Evitate poi anche abiti troppo colorati o con motivi floreali, no ai profumi dolci e intensi.

Cosa fare in caso di puntura

Se malauguratamente venite punti la prima cosa da fare è togliere subito il pungiglione così diminuisce la dose di veleno iniettata. Muovetevi dal basso verso l’alto senza schiacciare. Subito dopo è bene applicare del ghiaccio. Generalmente si manifesterà, solo nella zona, arrossamento e gonfiore. In altri casi potrebbe sbucare orticaria ed edema che se hanno un diametro di più di 10 cm è bene far valutare ad un medico o, se siete in vacanza, al Pronto Soccorso. Se invece si manifestano sintomi come nausea, stordimento, confusione, dolore addominale, mancanza di respiro, perdita di conoscenza allora è importante chiamare subito il 118.

Consigli in caso di puntura

Chiaramente queste sono linee guida che non devono spaventare nessuno. Stare all’aria aperta e in natura è bellissimo e basta semplicemente fare un po’ di attenzione in caso di presenza di api o vespe. Ricordiamo che la cosa migliore se dovessero arrivare questi insetti, è quella di allontanarsi dall’area dove si trovano. In maniera lenta e tranquilla senza agitarsi troppo. Se sono attratti dal cibo cercate di “chiudere” le pietanze in delle scatole o contenitori appositi quando non state mangiando, proprio per evitare di attirare soprattutto le vespe.

Insomma. Con qualche piccola accortezza si riesce ad evitare qualsiasi tipo di inconveniente e, anche se si venisse punti, cercate di stare tranquilli e in caso di sintomi diversi dal solito chiamate il Pronto Soccorso per sicurezza.