Home Enogastronomia Cibi dal mondo, l’avocado: proprietà e benefici

Cibi dal mondo, l’avocado: proprietà e benefici

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:32
CONDIVIDI

L’avocado è un frutto tropicale che ormai è entrato di diritto nelle nostra diete. Ma quali sono le sue proprietà e benefici? Insomma, perché dovremmo mangiarlo?

Taglia avocado

Negli ultimi anni abbiamo visto un vero e proprio boom di cibi importati dalle zone più diverse del mondo. Sono arrivati sulle nostre tavole, ad esempio, dei frutti che non avevamo mai visto prima. Come l’avocado! Fino a qualche anno fa pensare di inserirlo magari in un’insalata era una sorta di eresia. Qualcosa di folle, anche perché non lo conoscevamo nemmeno. Oggi invece è parte della nostra dieta. Ma quali sono i benefici e le proprietà di questo frutto?

Quali sono le proprietà dell’avocado?

Come riporta OK Salute, l’avocado è un frutto tropicale versatile. Va benissimo sia nei piatti salati che in quelli dolci e soprattutto ha delle proprietà nutrizionali molto importanti, simili a quelle dell’olio extravergine di oliva. Nello specifico sappiamo che contiene:

  • Vitamina E: uno dei più potenti antiossidanti in assoluto. Ci aiuta a proteggere il corpo e le cellule dall’invecchiamento cellulare e aiuta a prevenire alcune malattie degenerative del sistema nervoso.
  • Luteina e Zaxantina: si tratta di carotenoidi che aiutano a prevenire la degenerazione maculare.
  • Potassio: grazie a questo elemento, l’avocado aiuta a ridurre la pressione del sangue.
  • Grassi buoni: l’avocado contiene moltissimi grassi, di cui la maggior parte sono quelli di acido oleico che aiuta a ridurre il rischio di malattie cardiovascolari, riduce il colesterolo LDL e alza i livelli di quello HDL.
  • Fibre: l’avocado contiene poi moltissime fibre solubili e insolubili che aiutano sia a sentirsi sazi prima, che a regolare la motilità intestinale.

Tra i punti di forza dell’avocado c’è il suo sapore e la sua consistenza che lo rende perfetto praticamente in qualsiasi piatto e si inserisce perfettamente in ogni dieta.

Come riconoscere se è maturo?

Bisognerebbe mangiarlo quando è maturo, perché in questa fase il sapore è ottimo. Per riconoscere quando è maturo basta fare un po’ di pressione sulla buccia, bisogna sentire la morbidezza, ma non dovremmo riuscire a fare una rientranza nella buccia. Ricordate poi che il colore non dovrebbe essere troppo scuro per la pelle e, all’interno, dovrebbe essere di un bel verde brillante.

Insomma, dopo aver visto tutti i punti di forza dell’avocado e capito quali sono le sue proprietà nutritive non è venuta voglia di mangiarlo anche a voi?