Coronavirus 20 agosto: 845 casi, si torna ai livelli di metà maggio

845 casi, individuati attraverso rigidi controlli: questi i numeri del Coronavirus oggi 20 agosto in Italia, livelli di metà maggio.

(MARTIN BERNETTI/AFP via Getty Images)

Iniziano a preoccupare i dati del contagio da Coronavirus in Italia, dopo il boom di ieri dove si è raggiunto un numero alto di positivi, come non si vedeva da fine maggio. Ieri c’erano stati 642 nuovi contagi, 7 morti, 364 guariti.

Leggi anche –> Coronavirus, positivo Andrea Petagna: si allunga la lista in Serie A

Numeri che oggi aumentano in maniera decisa: 845 i casi di nuovi positivi, sei i morti ovvero uno in meno rispetto a ieri, le terapie intensive aumentano di due e raggiungono i 68 ricoveri gravi, pochi i guariti ovvero appena 180. Così gli attualmente positivi salgono sopra quota 16mila. Boom di tamponi: quasi 80mila.

Leggi anche –> Scuola, nuove disposizioni della Azzolina: “Mascherina al banco”

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Dati Coronavirus 20 agosto Regione per Regione

(ENNIO LEANZA/KEYSTONE/AFP via Getty Images)

Salgono i numeri in Lombardia, che si porta a 154 nuovi contagi contro i 91 di ieri. In Regione, dopo giorni di stabilità, passano da 14 a 16 i ricoverati in terapia intensiva. A tre cifre anche i dati del Lazio: 115 in 24 ore, un dato altissimo per una Regione che finora aveva tenuto la situazione sotto controllo. Alessio D’Amato, assessore della Regione Lazio alla Sanità, ha spiegato che “il 73% dei casi sono di importazione e il 37% dai rientri della sola Sardegna”.

Ben 159 sono i nuovi casi anche in Veneto, dove ieri ne erano 59 e dove è stato rintracciato un nuovo focolaio. Numeri che salgono in Toscana, dove da 40 nuovi positivi di ieri si passa ai 59 di oggi, mentre calano in Puglia: da 33 casi di nuovi positivi di ieri ai 20 di oggi. Calano i contagi in Emilia Romagna e salgono in Piemonte. In calo quelli in Sardegna, sebbene la Regione sia attenzionata. Oggi nessuna Regione ha avuto zero casi.