Alba Parietti: sfogo drammatico su Instagram, lei in Spagna ma i followers la odiano

0
9

La VIP e showgirl Alba Parietti ha pubblicato poco fa un lungo sfogo su Instagram, molto drammatico, ma i followers non sembrano essere d’accordo con lei.

alba parietti isola famosi

Alba Parietti, presentatrice televisiva, speaker radio, opinionista, attrice, cantante e scrittrice di “L’alba nazionale”, si è scatenata poco fa su Instagram pubblicando un post furioso. La VIP si trova attualmente in vacanza ad Ibiza, famosissima isola spagnola, e seguendo il nuovo regolamento anti-Covid al suo rientro in Italia dovrà fare il tampone di controllo. Secondo quanto raccontato dalla donna, però, la situazione sarebbe molto complicata e la possibilità di prenotare un tampone quasi impossibile. Inizia dicendo: “Prima che le mie parole vengano come sempre mistificate e fraintese voglio specificare che MAI DETTO NO AI TAMPONI, anzi: nonostante abbia contratto e superato il virus in marzo, abbia fatto tampone negativo e abbia gli anticorpi addirittura idonei (salvo gravidanza) a donare plasma, mi sottoporrò come tutti con senso civico doveroso al test al mio ritorno dalla Spagna (Ibiza dove ho da dieci anni una casa di proprietà)”. Poi continua: “Detto questo pur rientrando con larghissimo anticipo onde evitare danni al lavoro per eventuali quarantene immotivate random, vorrei informare lorsignori che ai comuni mortali contattare Asl o call center per informare del rientro o prenotare entro 48 test è impossibile. Ore e ore di attese o telefoni staccati. Non può essere punito un trasgressore se non ci sono le strutture per garantire ciò che si chiede di fare obbligatoriamente. Soprattutto sembra il castigo divino per chi, andando in vacanza in questi paesi, viene accusato di aver tradito l’amor di patria”.

Potrebbe interessarti leggere anche –> Lutto per Alba Parietti, ma il video in diretta dal funerale lascia senza parole

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Prima che le mie parole vengano come sempre mistificate e fraintese voglio specificare che MAI DETTO NO AI TAMPONI , anzi : nonostante abbia contratto e superato il virus in marzo , abbia fatto tampone negativo e abbia gli anticorpi addirittura idonei ( salvo gravidanza) a donare plasma, mi sottoporrò come tutti con senso civico doveroso al test al mio ritorno dalla Spagna ( Ibiza dove ho da dieci anni una casa di proprietà)detto questo pur rientrando con larghissimo anticipo onde evitare danni al lavoro per eventuali quarantene immotivate random, vorrei informare lorsignori che ai comuni mortali contattare Asl o call center per informare del rientro o prenotare entro 48 test è’ impossibile. Ore e ore di attese o telefoni staccati . Non può essere punito un trasgressore se non ci sono le strutture per garantire ciò che si chiede di fare obbligatoriamente. Soprattutto sembra il castigo divino per chi ,andando in vacanza in questi paesi , viene accusato di aver tradito l’amor di patria. Inoltre , ma non avevanmo minacciato sdegnati e offesi i Greci di abbandonarli per sempre al loro destino perché qualche mese fa non ci volevano? Punto 2 , qui a Ibiza alle 2 di notte anzi da domani all’una si chiude tutto. Discoteche chiuse e assembramenti vietati. Obbligo di mascherine ovunque anche in spiaggia , distanziamenti , da 100 a 1000 euro di multa . Sembra che chi e’ venuto in vacanza qui sia venuto a delinquere e a danneggiare il prossimo, ma mi sembra che ci siamo moltissime regole che per esempio in Italia non ci sono . Insomma tutti i coronavirus sono uguali ma alcuni se ci fa comodo sono più uguali di altri. Grazie 🙏 torno subito con la coda tra le gambe . Immagino che sareste felici se dai paesi stranieri nessuno venisse più in Italia 🇮🇹Tutti vendessero le case e disertassero le nostre città d’arte e le nostre spiagge. I tedeschi mangiassero solo patate e noi solo spaghetti. . Cos’e questa promiscuità ? Noi stiamo solo tra di noi …😉🙄

Un post condiviso da Alba Parietti Officialpage (@albaparietti) in data:

Alba Parietti, il drammatico sfogo su Instagram irrita i followers

alba parietti

Proprio sul “tradimento alla patria” Alba continua la sua sfuriata. Stanca delle critiche di chi l’accusa di non aver apprezzato i panorami italiani in un momento di crisi così particolare, scrive: Inoltre, ma non avevamo minacciato sdegnati e offesi i Greci di abbandonarli per sempre al loro destino perché qualche mese fa non ci volevano? Punto 2, qui a Ibiza alle 2 di notte anzi da domani all’una si chiude tutto. Discoteche chiuse e assembramenti vietati. Obbligo di mascherine ovunque anche in spiaggia, distanziamenti, da 100 a 1000 euro di multa. Sembra che chi è venuto in vacanza qui sia venuto a delinquere e a danneggiare il prossimo, ma mi sembra che ci siamo moltissime regole che per esempio in Italia non ci sono. Insomma tutti i coronavirus sono uguali ma alcuni se ci fa comodo sono più uguali di altri”. Lo sfogo diventa decisamente drammatico nelle ultime righe, dove Alba Parietti scrive: “Grazie, torno subito con la coda tra le gambe. Immagino che sareste felici se dai paesi stranieri nessuno venisse più in Italia. Tutti vendessero le case e disertassero le nostre città d’arte e le nostre spiagge. I tedeschi mangiassero solo patate e noi solo spaghetti… Cos’è questa promiscuità? Noi stiamo solo tra di noi…”

Potrebbe interessarti leggere anche –> Alba Parietti attaccata su Instagram: “Manchi di rispetto, non mettere certe cose”

I followers della donna non sembrano tuttavia essere d’accordo con lei, e molti continuano a criticare la scelta di viaggiare all’estero durante una pandemia. Un utente scrive: “Non capisco l’impellente, importantissima, non procastinabile, inevitabile necessità di andare a ibiza cosí come in croazia o a malta… se quest’anno si evitasse cosa succederebbe? Che non si hanno foto da postare? Non lo vedo come un farmaco salvavita insomma… eppure leggo che i turisti sono più preoccupati per il tampone al rientro che di trovarsi in situazioni spiacevoli… boh!”. 

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI!