Malore durante il calcetto: “Non è niente”, ma poco dopo muore a 35 anni

0
5

La vittima è un 35enne di Oristano che, dopo essersi sentito male alla partita di calcetto, era stato rassicurato e dimesso dalla Guardia Medica.

Si è sentito male mentre giocava a calcetto con i suoi amici. Portato alla guardia medica, dopo essere stato dimesso è tornato a casa ed è morto. La vittima è Alessandro Tatti, 35enne, militare dell’Esercito in servizio a Civitavecchia, e la tragedia è avvenuta ieri a Sorradile, piccolo comune dell’Oristanese di cui l’uomo era originario e dove era tornato per le vacanze. La Procura di Oristano ha intanto aperto un’inchiesta sul decesso con l’ipotesi di omicidio colposo a carico del medico.

Leggi anche –> Turista italiano morto | appena giunto alle Maldive annega per un malore

Leggi anche –> Positano, malore durante l’escursione: muore scout 17enne

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

La tragedia nel bel mezzo di una partita di calcetto

A gestire le indagini sono i Carabinieri di Oristano. La Procura, intanto, ha già disposto l’autopsia per chiarire le cause esatte del decesso: al momento si ipotizza un infarto. L’improvviso malessere è arrivato nel bel mezzo di una partita a calcetto, dopo qualche azione di gioco. Poi la corsa in guardia medica e la visita, che non avrebbe evidenziato particolari problemi, tanto che il 35enne è stato dimesso poco dopo, e a quanto pare senza alcuna prescrizione. Dopo essere tornato a casa, però, Tatti ha accusato un secondo malore, stavolta fatale.

EDS