Turista italiano morto | appena giunto alle Maldive annega per un malore

0
2

Per Alessandro, sua moglie ed il loro tre figli quella alle Maldive doveva essere una vacanza da sogno. Il turista italiano morto di colpo.

turista italiano morto Alessandro Rosignoli
Si chiamava Alessandro Rosignoli il turista italiano morto alle Maldive Foto dal web

Una tragica notizia è avvenuta a migliaia di chilometri di distanza e ha riguardato un turista italiano morto, Alessandro Rosignoli. L’uomo aveva 44 anni ed era in vacanza alle Maldive assieme alla moglie ed ai loro tre figli.

LEGGI ANCHE –> Filma bambini sulla spiaggia e si masturba, turista tedesco arrestato

Si trovava in acqua quando all’improvviso è annegato, a causa probabilmente di un malore che lo ha colpito senza lasciargli la possibilità di restare a galla. A fare sapere la cosa è sua moglie, Chiara Piatti, rimasta improvvisamente vedova in una circostanza nella quale invece doveva regnare la più totale armonia. Purtroppo il ritorno a casa ad Aviano, in provincia di Pordenone, è dei peggiori per questa famiglia. La donna parla del turista italiano morto su Facebook, ricevendo la solidarietà ed i messaggi di vicinanza e di cordoglio da parte di tante persone tra parenti ed amici.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

LEGGI ANCHE –> Turista positivo | milanese in vacanza a Brindisi con sintomi mai visti

Turista italiano morto, lo straziante messaggio della moglie

Alessandro, che era nativo di Mantova ma che si era trasferito in Friuli-Venezia Giulia, era appena arrivato alle Maldive quando si è verificato questo dramma. Sua moglie scrive quanto segue. “Se ne è andato sabato, in una delle meravigliose isole delle Maldive dove eravamo approdati non più di 3 ore prima per la nostra vacanza estiva. Non ci sono parole per descrivere lo choc del mare che lo ingoia e il suo corpo inerme sulla spiaggia mentre il medico tenta una disperata rianimazione cardio-polmonare”.

LEGGI ANCHE –> Coronavirus: test rapidi per i turisti che viaggiano in zone a rischio