Home News Juventus, calciomercato: Dybala sacrificato per tenere Cristiano Ronaldo?

Juventus, calciomercato: Dybala sacrificato per tenere Cristiano Ronaldo?

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:26
CONDIVIDI

In questi giorni si parla della possibilità che Paulo Dybala venga messo sul mercato per fare cassa e convincere Cristiano Ronaldo a rimanere.

Con la partita di ieri anche l’ultima squadra italiana in Champions League è uscita. L’eliminazione dell’Atalanta, però, è stata accompagnata dai complimenti della stampa, degli esperti e degli avversari. Diverso il discorso per la più illustre delle eliminate, la Juventus, la quale è uscita contro una squadra molto più debole e con una prestazione al di sotto della sufficienza. Proprio per questo la dirigenza sta pensando ed orchestrando una rivoluzione sia a livello dirigenziale che di organico.

Leggi anche ->Juventus, con Pirlo è iniziata la rivoluzione: ecco i nomi eccellenti in partenza

Sostituito Sarri con Pirlo, adesso i bianconeri devono fare quadrare i conti e ristrutturare la squadra. L’imperativo di Agnelli è quello di creare una rosa più competitiva e giovane, ed al contempo quello di abbassare il monte ingaggi. Gli esuberi sono tanti e difficilmente piazzabili, dunque, a rientrare nella rivoluzione juventina potrebbe essere una delle due stelle. Non a caso in queste ore si parla nuovamente della cessione di Paulo Dybala. Per una questione tecnica ed economica, infatti, Cristiano Ronaldo è considerato imprescindibile, ma l’argentino lo è di meno?

Leggi anche ->Juventus, Cristiano Ronaldo esce furioso dal campo: rimarrà a Torino?

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

La Juventus si priverà davvero di Dybala?

Il portoghese ha fatto il suo spingendo le vendite dei tagliandi e del merchandising, ma anche sul campo si è fatto valere: lo scorso anno ribaltando da solo la partita con l’Atletico e quest’anno mettendo a segno la bellezza di 37 reti. Il carisma ed il contributo in zona gol di Cristiano, dunque, non sono in discussione, ma dal punto di vista squisitamente tecnico (ed anche di pianificazione del futuro ed economica) se si dovesse sacrificare uno tra lui e Dybala probabilmente sarebbe meglio vendere il lusitano.

Se si eccettua la partita con il Lione (dove l’infortunio lo ha messo fuori gioco) e rare eccezioni, l’uomo in più della Juventus quest’anno è stato proprio Paulo Dybala. L’argentino ha giocato la sua migliore stagione in carriera ed è stato indubbiamente il migliore dei suoi in campionato. A fronte di sole 14 reti tra Serie A e Champions, il fantasista è stato determinante nella costruzione delle azioni di gioco, nello sbloccare partite con giocate fuori dalla norma ed è l’unico in rosa in grado di cambiare la partita.

Bisogna poi considerare il fatto che CR7 a febbraio prossimo compie 36 anni e che già da tempo palesa qualche mal di pancia per i risultati ottenuti in Champions. Il lusitano, inoltre, non ha intenzione di rinnovare il contratto in scadenza tra due anni, contratto il cui costo è di 108 milioni di euro. Dall’altro lato c’è un ragazzo di 27 anni, nel pieno della sua maturazione fisica, che desidera rimanere a Torino e che spinge per un rinnovo sino al 2025. Privarsi della ‘Joya‘ nel momento della sua definitiva consacrazione potrebbe essere un errore imperdonabile. Specie per trattenere un fuoriclasse a fine carriera che sembra interessato a cambiare aria.