Il bambino che aveva previsto il Coronavirus: “E’ in arrivo una catastrofe”

Dopo aver previsto la pandemia di Coronavirus nel 2019, Abhigya Anand preannuncia una nuova tragedia che sconvolgerà il mondo nel 2021. 

Prepariamoci a una nuova catastrofe. Tra dicembre e marzo prossimi l’umanità potrebbe essere messa ancora una volta a dura prova. A dirlo è Abhigya Anand, il 14enne indiano noto in tutto il mondo per aver previsto nel 2019 la pandemia di Coronavirus, indovinando anche la sua provenienza dalla Cina.

Leggi anche –> Coronavirus, 8 frati positivi trovati ad Assisi: i novizi arrivavano dall’estero

Leggi anche –> Coronavirus 8 agosto: in Italia meno contagi ma più morti

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

La nuova “profezia” dopo quella sul Coronavirus

Abhigya Anand è un astrologo di fama internazionale specializzato in Microbilogia ayurvedica e celebre per le sue capacità di pronosticare gli eventi. Secondo le sue ultime predizioni, il 5 settembre segnerà la fine del Coronavirus, ma una nuova catastrofe, sempre provocata dal comportamento umano, si affaccerà sul mondo nei prossimi mesi (resta da vedere in che forma).

“L’uomo non rispetta la terra dove è nato, non smette di uccidere gli animali e continua a danneggiare la natura – avverte il 14enne – e le sue azioni stanno aumentando il karma negativo”. Il periodo “critico” andrà da dicembre 2020 a marzo 2021, contestualmente all’allineamento di Saturno e Giove, e il nuovo evento sarà addirittura più distruttivo della pandemia.

Bando però agli allarmismi. A ben vedere, il giovane ha espresso un’opinione basata su una una generalizzazione astrologica, proprio come nel famoso video del 2019 in cui aveva parlato di malattie generiche su scala globale che avrebbero richiesto molti sforzi per uscire dall’emergenza. Il Nostro aveva inoltre parlato di una forte probabilità di guerre tra India e Pakistan e tra Stati Uniti e Iran, nonché di un notevole rialzo dei prezzi dell’oro, dell’argento e del petrolio: dati alla mano, nulla di tutto ciò è successo. Detto questo, un po’ di cautela di sicuro non guasta…

EDS

Coronavirus raggi solari