Geco nei biscotti | il rettile era morto | ‘L’hanno cotto con i frollini’

0
2

Compra dei frollini da inzuppare nel latte ma trova in geco nei biscotti. Una scoperta raccapricciante, e lui è certo che l’animaletto fosse già chiuso dentro.

geco nei biscotti
Ritrovamento geco nei biscotti scoperta orribile Foto dal web

Una raccapricciante scoperta è avvenuta a Firenze. Un uomo ha denunciato ai carabinieri di avere trovato un geco nei biscotti. Il fatto è avvenuto dopo che questa persona stava gustando dei frollini con gocce di cioccolato di notte, prima di andare a dormire.

LEGGI ANCHE –> Mascherina dentro al nugget del McDonald’s: bimba rischia di soffocare

Alle forze dell’ordine, che hanno raccolto la sua segnalazione, l’individuo ha affermato di avere aperto una prima volta il pacco, mangiandone il contenuto in assoluta normalità. Poi li ha riposti adeguatamente sigillati in un mobile della cucina, lo scorso 2 agosto. Due notti dopo è infine avvenuta la scoperta, con il geco nei biscotti che è spuntato fuori quando i dolciumi stavano ormai finendo. Lo sventurato ha subito avvertito una sgradevolissima sensazione, che ancora adesso stenta a scomparire. Lui si è subito rivolto al personale medico, il quale lo ha comunque rassicurato sul fatto di come non ci siano alcune conseguenze per la salute.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

LEGGI ANCHE –> Moglie ha l’amante | il marito lo affronta in strada e viene ucciso

Geco nei biscotti, Conad si è subito attivata per una ispezione accurata

Lo stesso ha anche informato Conad della cosa, dal momento che la confezione dei biscotti riporta il marchio della nota catena di supermercati ed è stata acquistata in un punto vendita di Firenze. Il protagonista di questa niente affatto bella vicenda è certo che l’ospite indesiderato si trovasse già da tempo all’interno della confezione. “Era disidratato, rinsecchito, come se fosse stato cotto con i biscotti”. Conad ha offerto piena disponibilità, allertando il suo controllo qualità e provvedendo a ritirare dai propri scaffali l’intero lotto di biscotti ai quali l’unità incriminata appartiene. Il tutto nonostante il pacco fosse già aperto una seconda volta quando ha avuto luogo il ritrovamento. L’ispezione va avanti, nel frattempo l’azienda ha sottolineato come l’incolumità e la sicurezza della salute dei suoi consumatori rappresenti il primo aspetto in assoluto da soddisfare.