Malato di Coronavirus accusa: “Non parlate senza sapere, chiedete a me”

Un malato di Coronavirus guarito, Roberto Perruccio, attacca i negazionisti e li accusa: “Non parlate senza sapere, chiedete a me”.

(Facebook)

Roberto Perruccio è stato malato di Coronavirus tra marzo e aprile: la sua è stata una lunga degenza, infatti per circa 40 giorni ha avuto i sintomi della malattia e per ulteriori 15 è dovuto stare in isolamento, non potendo perciò vedere suo figlio.

Leggi anche –> Coronavirus Italia | Palù | ‘Dubbi sulla origine naturale del virus’

Ha scelto di usare Facebook per attaccare i cosiddetti ‘negazionisti’, sottolineando come spesso molto di loro abbiano poi paura del contagio: “Tu che credi che questo virus non esista, che però ti scansi di un metro quando ti dico che l’ho avuto, guardala bene questa foto”.

Leggi anche –> Coronavirus: un milione e mezzo di italiani ha gli anticorpi

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Lo sfogo di Roberto Perruccio, malato guarito dal Coronavirus

(MARTIN BERNETTI/AFP via Getty Images)

“Poi guardati allo specchio e sputati in faccia”, aggiunge con toni duri l’uomo, che pubblica una foto scattata il 18 marzo, in piena degenza. Quindi sottolinea come i suoi anticorpi stiano calando: “L’immunità perenne non esiste. E la durata degli anticorpi cambia da persona a persona. C’è chi li ha già persi. Non fatevi idee vostre su questo virus”.

Da parte di Roberto Perruccio anche un altro invito deciso: “Non state a sentire quei ca***ri che si ergono a tuttologi alla disperata ricerca di un pulpito. Chiedete a noi che ne siamo usciti e che ci stiamo facendo studiare per capirci qualcosa. Non mordiamo e non siamo contagiosi”. Secondo l’ex malato di Coronavirus, molti stanno abbassando la guarda: “Risvegliamoci un po’ tutti che la soglia dell’attenzione mi sembra un po’ bassina”.