Home Enogastronomia Frutti di mare freschi, come riconoscerli? Consigli per una cena in vacanza

Frutti di mare freschi, come riconoscerli? Consigli per una cena in vacanza

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:28
CONDIVIDI

Se siete in vacanza al mare e volete mangiare pesce e frutti di mare al ristorante, oppure volete acquistarli dal pescivendolo, è importante saperli riconoscere. Quali sono freschi e quali no?

Frutti di mare freschi
Come riconoscere i frutti di mare freschi

Quando si mangiano i frutti di mare, soprattutto magari in vacanza, in un ristorante che non conoscete, ci si chiede sempre se ci si possa fidare. Le intossicazioni alimentari, causate magari da un pesce non troppo fresco sono tragicamente all’ordine del giorno.

C’è chi preferisce non mangiare proprio cozze, vongole e simili, ma chi non vuole rinunciare a questo piacere dovrebbe fare attenzione al sapore e seguire questi semplici consigli per scoprire se il pesce è fresco oppure no.

Come riconoscere i frutti di mare freschi? L’odore

Molluschi, crostacei e frutti di mare in genere sono molto gustosi, ma saper riconoscere se sono freschi o no è fondamentale per non fare brutte esperienze! La prima cosa che non dovreste dimenticarvi, soprattutto se li mangiate crudi, è annusarli. Il nostro olfatto non mente e i frutti di mare ben conservati non hanno odori strani. Sanno di mare!

Certo, magari non è una fragranza che tutti amano, ma è importante riconoscere l’odore del pesce fresco e, vi assicuriamo, è molto facile da distinguere da quello avariato.

Cosa fare se li comprate al mercato o dal pescivendolo?

Altra cosa che dovreste fare è tenere gli occhi aperti. Sia buttando un occhio in cucina, sia controllando il vostro pesce e i frutti di mare quando arrivano a tavola. Cozze e molluschi dovranno essere morbidi e umidi, se li state comprando invece di affidarvi ad un ristorante controllate che la conchiglia sia chiusa bene, se è leggermente aperta dovrà richiudersi al tatto. In caso contrario molto probabilmente l’abitante della conchiglia è morto da troppo tempo.

Stesso discorso se volete comprare dei crostacei per una cenetta romantica. Anche in questo caso sono venduti vivi, quindi dovreste vederli muoversi e l’odore deve essere di mare. I gamberi devono poi avere un aspetto lucido, morbidi al tatto e ovviamente freschi.

Frutti di mare freschi, come riconoscerli?
Cozze fresche? Come saperlo

Chiaramente, non essendo noi esperti ristoratori dobbiamo affidarci moltissimo a chi ci vende il pesce o i frutti di mare e ai ristoratori. Il consiglio che vi diamo è sempre quello di controllare le recensioni online del ristorante e, se state cercando un pescivendolo in una località di vacanza, meglio chiedere magari alla gente del posto qualche dritta. Così, per lo meno, ridurrete le possibilità di incappare in qualche brutta esperienza.