Home Meteo Caldo torrido, bollettini di calore e temperature: cosa ci aspetta

Caldo torrido, bollettini di calore e temperature: cosa ci aspetta

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:46
CONDIVIDI

Le temperature dei prossimi giorni: le città più calde e quando potremo tornare a respirare.

temperature-citta-piu-calde-bollettini-calore (2)
Pixabay

L’estate, quella che intendiamo noi, fatta di caldo torrido, afa e infiniti abbracci con i ventilatori è arrivata. C’è chi ne avrebbe fatto a meno, ma alla fine l’anticiclone africano ha iniziato a farsi sentire con un bel po’ di grinta. Così l’Italia in questi giorni di fine luglio inizio agosto vivrà un momento di grande caldo e soprattutto temperature che arriveranno a sfiorare i 40 gradi.

Che tempo farà questa settimana

Se già dai primi giorni della settimana abbiamo iniziato a sentire caldo e a vedere la colonnina di mercurio salire, il clou ancora non è arrivato. Tra mercoledì 29 e venerdì 31 luglio avremo infatti i giorni più caldi con temperature roventi che supereranno i 38 gradi in Puglia, Umbria e Sardegna. Chi si salverà leggermente saranno le città costiere. Infatti qui le zone saranno battute da un po’ di brezza e da un leggero venticello che regalerà un po’ di respiro. Il tutto per quanto possibile visto che l’umidità la farà da padrone.

Le temperature e le città più calde

Nello specifico delle temperature pare che proprio domani, mercoledì 29 luglio, sarà una giornata da record. Le minime si aggireranno tra i 23 e i 27 gradi. Molto dipenderà da quanto e come l’ondata temporalesca colpirà il nord Italia. Le città più fresche sono Rieti e Potenza. Le massime invece nella giornata di domani sia aggireranno attorno ai 33 gradi al Nord, con Rovigo come città più calda. Troviamo 36 gradi di massima al centro nella città de L’Aquila e picchi di 38 gradi al sud, precisamente a Benevento.

Le città più calde da giovedì

Per quanto riguarda invece le temperature, come riporta 3bMeteo nella giornata di giovedì vediamo le minime in rialzo mentre le massime si mantengono più o meno stabili. Al nord troviamo Belluno come città più fresca con 22 gradi di minima. Al centro Grosseto si salva con 23 gradi di minima e 22 gradi a Vibo Valentia per il sud. Le massime però fanno venire i brividi lungo la schiena, con 33 gradi di massima a Forlì, 37 gradi a L’Aquila e 40 gradi a Benevento.

View this post on Instagram

Grandinata improvvisa ieri a #PortoCesareo in Salento. 📹 video di @antoniocotardo.it ▶️ Oggi tempo discreto al mattino a Nord. Pomeriggio e sera possibili rovesci o temporali su Alpi centro orientali, soprattutto settore alto atesino e Dolomiti venete in spostamento verso alto Friuli. Al Centro stabile e soleggiato con qualche innocua velatura al mattino e locali addensamenti in Appennino. Sud con prevalenti condizioni di tempo stabile e soleggiato. Qualche annuvolamento al mattino su Salento e basso Tirreno e nel pomeriggio su rilievi calabresi. Solo qualche isolato fenomeno • • • • • • #salento #grandine #grandinata #hailstorm #estate2020 #mare #videooftheday #maltempo #severeweathereurope #severeweather #hail #igers_salento #igers_puglia #grandineportocesareo

A post shared by 3BMeteo (@3bmeteo) on

Quanto durerà questo caldo?

Per veder scendere la colonnina di mercurio bisognerà quindi aspettare un bel po’ di tempo. Si presume che intorno al 4 o 5 di agosto torneremo a respirare meglio, ma bisognerà comunque fare i conti con l’umidità.