Benedetta muore a 25 anni in un incidente, i genitori donano gli organi

Benedetta Ciprian, studentessa di 25 anni, è deceduta in un tragico incidente automobilistico autonomo. I genitori hanno deciso di donare i suoi organi.

Benedetta era una ragazza solare, sempre sorridente e molto legata a familiari e amici. Aveva deciso da giovanissima di iscriversi a Giurisprudenza, ma da qualche anno lavorava come commessa per mantenersi gli studi. La carriera lavorativa di questa ragazza veneta era cominciata a Bassano del Grappa, in un negozio di abbigliamento. Di recente, però, aveva deciso di cambiare lavoro e ne aveva trovato un altro a Thiene. Tuttavia la giovane non aveva dimenticato le sue colleghe e l’altra sera era uscita proprio per passare una serata in loro compagnia.

Leggi anche ->Incidente stradale | scontro auto camion nella notte | un morto

Dopo aver passato una serata piacevole, tra ricordi, racconti e risate, Benedetta si è messa in auto per fare ritorno a casa. Durante il tragitto, però, la ragazza ha perso il controllo del mezzo all’altezza di una curva a gomito, ha invaso l’altra corsia e si è andata a schiantare contro il guardrail in legno. Con l’urto la barriera si è spezzata e si è conficcata dentro l’abitacolo colpendola.

Leggi anche ->Walter Magnani chi era il ragazzo morto nell’incidente in moto a Sonico

Benedetta muore a 25 anni: i genitori donano i suoi organi

Quando i soccorsi sono giunti a Carmignano del Brenta (Padova), sul luogo del sinistro, per Benedetta Ciprian era ormai troppo tardi. I danni causati dall’impatto con la barriera erano troppo gravi e quando i soccorritori sono riusciti ad estrarla dalle lamiere contorte dell’auto era ormai troppo tardi. In quei tragici istanti il suo telefono non smetteva di squillare, perché sia i genitori che il fidanzato erano preoccupati dal fatto che non fosse ancora tornata a casa.

I carabinieri intervenuti sul luogo dell’incidente hanno effettuato i rilievi del caso e stanno analizzando i dati per cercare di capire cosa sia successo. Tra le ipotesi ci sono un possibile malore o un colpo di sonno. Possibile dunque che venga effettuato un esame autoptico per chiarire questo aspetto. Intanto i genitori hanno dato il proprio assenso per la donazione degli organi della giovane.