Travell Mazion, morto in un incidente d’auto il celebre pugile 24enne

È morto in Texas poche ore fa il celebre pugile Travell Mazion. La sua vita è stata stroncata da un mortale incidente d’auto. Scopriamo insieme i dettagli.

Il celebre pugile americano Travell Mazion, 24 anni, è morto durante un drastico incidente d’auto ad Austin, in Texas. Il terribile scontro frontale è avvenuto l’altro ieri, in data mercoledì 15 Luglio 2020.

Leggi anche –> Mike Tyson sfida uno squalo in tv | ‘Lo faccio per avvicinarmi a Dio’

L’imbattuto e famosissimo pugile, noto ai più come ‘Black Magic‘, si è spento per sempre mercoledì scorso, dopo che la sua Cadillac STS 2010 si è schiantata in mezzo al traffico, stando alle dichiarazioni del Dipartimento di Pubblica Sicurezza del Texas.

Il veicolo dell’uomo si è scontrato con una Honda Pilot, dopo aver precedentemente colpito una Nissan Sentra. Mazion è stato dichiarato morto sul colpo, mentre il pilota a bordo della Honda, un uomo di 61 anni, è deceduto una volta arrivato in ospedale. La morte dello sportivo ha scosso tutti gli Stati Uniti ed i suoi più affezionati fan. Sono numerosi infatti i messaggi d’addio che sono stati dedicati a Travell.

Leggi anche->Bici elettrica incidente | tre giovani muoiono travolti da un furgone

La Golden Boy Promotion di Oscar de la Hoya ha rilasciato giovedì scorso, 16 Luglio 2020, una dichiarazione, rendendo omaggio con le sue parole a Mazion. “Era un giovane gentile e carismatico, che illuminava ogni stanza all’interno della quale entrava, e portava entusiasmo ai fan all’interno del ring. Inviamo alla sua famiglia le nostre preghiere e i nostri pensieri più sentiti. Possa egli riposare in pace.”

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Gli adii a Travell Mazion: le parole di De la Hoya

Oltre alle dichiarazioni ufficiali, De la Hoya ha continuato a dire addio al pugile sui social. L’uomo ha infatti aggiunto su Twitter: “Sono ancora incredulo. @black_magic92 ci hai lasciati troppo presto! Bello, giovane, con tutto il talento del mondo.” Altre parole sono state scritte in suo onore. “Non solo il nostro sport ha subito un duro colpo per averti perso, ma il mondo intero ne ha perso uno buono.”