Maddie McCann, uccisa poco dopo il rapimento: le parole del sospettato

Maddie McCann, il sospettato è legato anche ad altri casi di pedofilia e stupro avvenuti in Germania e Portogallo. Lei è morta poco dopo il rapimento.

Maddie McCann

Oggi un procuratore tedesco ha affermato che Madeleine McCann è stata uccisa poco dopo essere stata rapita. Hans Christian Wolters, che sta conducendo le indagini su Christian Brueckner, ha detto al Times che la polizia ha scoperto che il sospetto ha discusso del rapimento, dello stupro e dell’uccisione di una ragazza in una conversazione online con un altro pedofilo. A un certo punto ha scritto del suo agghiacciante desiderio di “catturare qualcosa di piccolo e usarlo per giorni”. “La mia opinione privata è che abbia ucciso la bambina in tempi relativamente brevi, forse ha abusato di lei e poi l’ha uccisa”, ha detto il signor Wolters. “Crediamo che il nostro sospetto abbia commesso altri crimini, soprattutto di natura sessuale, forse in Portogallo, ma anche altrove, come in Germania”. Il signor Wolters ha aggiunto che vuole raccogliere quante più prove possibili prima di affrontare Brüeckner, in modo da avere una minore possibilità di indebolire il caso contro di lui. Brueckner è ora indagato in relazione alla scomparsa di cinque bambini, tra cui Madeleine, tre anni, scomparsa nell’Algarve nel 2007.

Potrebbe interessarti leggere anche –> Maddie McCann, Brueckner potrebbe aver rapito anche la piccola Joanna

Maddie McCann, tutti i casi di pedofilia a cui è legato Brueckner

Ieri è stato rivelato come Brueckner sia stato collegato all’omicidio di una studentessa tedesca scomparsa quasi 20 anni fa. Peggy Knobloch aveva nove anni quando è scomparsa mentre tornava a casa da scuola nel 2001. Una parte del suo scheletro è stata scoperta 15 anni dopo da un raccoglitore di funghi in una foresta bavarese, a circa 60 miglia da casa sua a Lichtenberg, nell’Alta Franconia. La città si trova a circa 100 miglia dalla città natale di Brueckner, Wurzburg. Il procuratore capo Martin Dippold ha detto al giornale tedesco Bild che, sebbene non vi siano attualmente prove che colleghino il sospetto alla scomparsa di Peggy, “il caso lo sta ora riesaminando”. I detective stanno anche riesaminando i casi di Rene Hasee, sei anni, scomparsa mentre era in vacanza ad Aljezur, a 25 miglia da Praia da Luz, dove all’epoca viveva Brueckner. Il tedesco è anche sospettato delle sparizioni di Carola Titze, 16 anni, scomparsa in Belgio nel 1996 e di Inga Gehricke, 5 anni, scomparsa in Germania nel 2015. Il Mail ha anche rivelato che è stato collegato all’uccisione di Monika Pawlak, una prostituta di 24 anni, avvenuta ad Hannover nel 2010.

Potrebbe interessarti leggere anche –> Maddie McCann, le agghiaccianti parole di Brueckner: “E’ morta e basta”

Una donna madre di due figli ha denunciato di essere stata violentemente aggredita sessualmente da un uomo mascherato nel suo appartamento in Algarve nel 2004, e ha dichiarato di credere che potrebbe essere stato lo stupratore 43enne condannato. La signora Behan dice che uno sconosciuto è entrato nel suo appartamento a Praia da Rocha, in Portogallo, ha installato una videocamera, l’ha legata con delle corde e l’ha violentata nel 2004 quando aveva 20 anni. La signora Behan, che ora vive in Irlanda, ritiene che l’aggressione nei suoi confronti porti gli stessi segni dello stupro di Christian Brueckner a una donna di 72 anni a Praia da Luz nel settembre 2005, riferisce il Guardian. L’ha detto al giornale: “Sono rimasta sbalordita quando ho letto che nel 2005 aveva aggredito una donna, sia per la tattica che per i metodi che aveva usato, per gli strumenti che aveva con sé, per quanto bene avesse pianificato la cosa. All’epoca mi fu detto che avrei dovuto stare zitta. Poi ho letto della povera donna americana che è stata violentata, con la quale mi piacerebbe parlare, e del possibile legame che si stava creando tra il suo attacco e la persona che ha rapito Madeleine McCann, ed ero così piena di rabbia che sapevo che era la cosa giusta da fare per parlare”. Brueckner sta attualmente scontando una pena detentiva in Germania per lo stupro di una donna di 72 anni in Portogallo ma, a quanto si dice, ha diritto alla libertà vigilata questo fine settimana.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI!