Allerta asteroide, sfiorerà la Terra sabato: “Grande quanto 7 campi di calcio”

La Nasa ha diramato l’allerta asteroide: sabato un corpo celeste grande quanto 7 campi di calcio entrerà nell’orbita terrestre.

Continua senza sosta il lavoro di monitoraggio dei corpi celesti potenzialmente pericolosi da parte della Nasa. L’agenzia spaziale americana da anni sta cercando di mappare lo spazio attorno al nostro pianeta allo scopo di identificare tutti gli asteroidi che potrebbero venire a contatto con la terra. Da qualche tempo è stato anche avviato un progetto con l’Esa (l’agenzia spaziale europea) per un sistema di protezione dai rischi che permetterebbe di deviare la traiettoria di un corpo celeste diretto verso il nostro pianeta.

Leggi anche ->Asteroide vicino alla Terra | passerà a pochissima distanza da noi

Nel frattempo la Nasa continua l’operazione di controllo e lancia allerta ogni qual volta un corpo celeste passa in prossimità della terra. Il prossimo asteroide che si avvicinerà a noi al punto da essere visibile sarà Aton 163348 (2002 NN4), si tratta di una roccia dal diametro di 765 metri (sette campi di calcio messi insieme). Tra le sue caratteristiche peculiari c’è una luminosità di H=20.1 ed una velocità variabile che può arrivare sino ad 11 chilometri al secondo.

Leggi anche ->Asteroide che sfiorerà la terra, l’ultima foto è bizzarra: “Ha la mascherina”

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Asteroide 2002 NN4 sfiorerà la Terra questo sabato

2002 NN4 passerà vicino alla Terra questo sabato e raggiungerà la distanza minima intorno alle 5:20 quando sarà a 5 milioni di chilometri di distanza dalla nostra atmosfera. In astronomia si tratta di una distanza molto breve, tuttavia gli scienziati della Nasa assicurano che non è sufficiente a far sì che il corpo celeste venga attratto dalla gravità terrestre e dunque impatti con il pianeta.

Superato il punto di massima prossimità, Aton 163348 incrocerà nuovamente l’orbita terrestre ma in totale sicurezza. Eventi di questo tipo si verificano con una discreta frequenza, ma di rado comportano un impatto tra l’asteroide ed il pianeta. Nei prossimi anni il corpo celeste in questione passerà nuovamente nei pressi della terra ma a distanze superiori, la prossima volta che si avvicinerà al punto da essere visto sarà nel giugno del 2070.

Gestione cookie