Home News Michele Bravi e Maria De Filippi commuovono: “Un anno fa solo il...

Michele Bravi e Maria De Filippi commuovono: “Un anno fa solo il silenzio”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:24
CONDIVIDI

Michele Bravi accede alla Finale di ‘Amici Speciali’ e fa commuovere tutti parlando dell’ultimo anno insieme a Maria De Filippi.

Se questa edizione speciale di ‘Amici‘ doveva servire a Michele Bravi per dimostrare a sé stesso che è ancora un cantante e che riesce, con la sua voce delicata e armoniosa, ad emozionare il pubblico, ha già raggiunto il suo scopo. Il cantante uscito da X-Factor ha raccolto consensi sia dal pubblico a casa che dai colleghi e dagli esperti in studio.

Leggi anche ->Amici Speciali: come cambia il meccanismo di gara – VIDEO

Il ritorno alla carriera da musicista di Bravi non poteva essere migliore. All’interno di un programma non competitivo, in cui il vero scopo è fare spettacolo e raccogliere donazioni per la protezione civile ed il personale sanitario, il cantante si è sentito protetto e si è lasciato andare alla passione per la musica ritrovando quel talento che pensava di aver perduto.

Leggi anche ->Michele Bravi, nuovo singolo: mesi terribili, in attesa della sentenza

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Michele Bravi: il racconto del periodo buoi commuove tutti

Ieri sera Michele è stato il primo artista ad accedere alla finale. Il merito è stato indubbiamente il suo, ma una mano gliel’hanno data anche i compagni di squadra che lo hanno eletto come il più meritevole ad accedere alla parte conclusiva del programma. A quel punto Maria De Filippi lo ha preso in disparte per parlare del suo percorso di ricostruzione personale ed artistica dopo lo shock dell’incidente.

Il cantante ha quindi raccontato: “Esiste un modo per ritornare alla realtà: era la musica la soluzione a quel silenzio”. Maria quindi aggiunge un retroscena per spiegare come sono venuti a contatto: “Ci siamo sentiti su Whatsapp, mi hai scritto in punta di piedi e mi ha fatto capire: ‘Se mi tendi la mano, sono contento’. Poi ci siamo incontrati, abbiamo parlato di questo silenzio che è durato tanto, della tua paura delle telecamere, del confronto col pubblico, della paura di cantare le canzoni. Questo mostro del silenzio lo hai affrontato”.

Michele a quel punto ha parlato brevemente del “silenzio” ed ha rinnovato la volontà di andare avanti grazie ed insieme alla musica: “Non voglio parlarne e preferisco cantare. Se io penso a me l’anno scorso, in questo preciso giorno, c’era solo il silenzio. Tu sei stata la prima persona che mi ha chiesto di cantare quando tutti mi dicevano ‘come stai?’. I miei colleghi mi hanno aiutato tanto a tornare qua sopra”.