Italia frontiere aperte dal 3 giugno: possibili i viaggi all’estero

Dal 3 giugno sarà possibile andare all’estero: frontiere aperte con tutti i Paesi dell’Europa

frontiere
L’Italia apre le frontiere dal 3 giugno

Dopo la conferma del via libera agli spostamenti fra regioni, il Governo ha comunicato anche la conferma dell‘apertura delle frontiere italiane con i Paesi dell’area Schengen dal 3 giugno. Dal 15 giugno l’apertura sarà anche nei confronti dei Paesi Extra Eu ed Extra Schengen. L’Italia è il primo Paese in Europa ad aprire completamente, senza distinzioni, senza liste, i suoi confini a tutta Europa.

Le altre Nazioni hanno scelto infatti una via molto più cautelativa e tendenzialmente la riapertura la faranno a metà giugno. Da mercoledì prossimo sarà invece possibile uscire ed entrare in Italia per motivi turistici. Gli italiani potranno partire per viaggi all’estero sebbene al momento siano pochissimi i Paesi che consentono l’ingresso agli italiani (qui la situazione aggiornata su dove poter andare).

Italia via libera per i turisti

La decisione di consentire tutti gli spostamenti arriva al termine di una giornata fitta di consultazioni e di valutazione dei monitoraggi dell‘Istituto Superiore di Sanità. La situazione è sotto controllo in tutta Italia con un RT, l’indice di contagiosità, al di sotto in tutte le regioni del livello di guardia. Per questo, nonostante molti presidenti di Regione pronti a dar battaglia, si è decisa la riapertura dei confini regionali.

La situazione confortante ha spinto il Governo a confermare anche l’apertura delle frontiere. Una mossa fatta più per il turismo in entrata che per quello in uscita. L’Italia se vuole che la stagione turistica porti degli indispensabili guadagni deve scrollarsi di dosso l’immagine di Paese in difficoltà sanitaria – non lo siamo effettivamente più – così da attirare nuovamente i turisti stranieri.

Così dal 3 giugno tutti i cittadini che partono da Paesi dell’aerea Schengen potranno entrare in Italia senza obbligo di quarantena. Dal 15 giugno potranno entrare in Italia anche i turisti provenienti da tutti gli altri Paesi che non fanno parte dell’area Schengen ed Extra UE. Resteranno i controlli di sicurezza sanitaria agli aeroporti. Dal 3 giugno inoltre torneranno operativi tutti gli aeroporti italiani.

Viaggi all’estero per gli italiani dal 3 giugno

Più complesso il discorso per i viaggi all’estero degli italiani. Dal 3 giugno si potrà partire e uscire fuori dai nostri confini, ma per andare dove? La maggior parte dei Paesi Europei riaprirà le frontiere dal 15 giugno e anche per allora in molti Paesi non sarà consentito l’ingresso agli italiani.

La Grecia farà entrare dal 15 giugno solo i turisti di 29 Paesi nel mondo a basso rischio epidemiologico, Italia esclusa; la Germania ha deciso di aspettare il 15 giugno per la riapertura completa; la Francia non ci ha mai chiuso totalmente la porta, ma non ha ancora annunciato quando ci farà entrare per motivi turistici; la Spagna e il Regno Unito fino a fine giugno mettono in quarantena tutti i viaggiatori stranieri; Austria e Svizzera non hanno intenzione di aprirci le frontiere a breve; la Croazia ha detto sì all’Italia, ma serve la prenotazione alberghiera per entrare.