Padre con 1% di possibilità di sopravvivenza, guarisce dal Covid: ora sta bene

Steve Banks, padre che ha contratto il Coronavirus, aveva l’1% di possibilità di sopravvivenza. Trascorre 50 giorni attaccato a un ventilatore e ha un recupero miracolosamente. 

Il body builder Steve Banks, di 44 anni, ha trascorso 50 giorni in terapia intensiva dopo aver contratto il Covid-19, attaccato a un ventilatore. E’ stato portato in ospedale il 25 marzo dai paramedici quando le sue capacità respiratorie sono degenerate e, dopo poche ore, è stato messo in un coma indotto.

Leggi anche -> Coronavirus debole col caldo? Ilaria Capua: “La temperatura non incide sul virus”

Quello che ricorda Steve è di essersi risvegliato sette settimane dopo in un ospedale diverso con medici ed infermiere che applaudivano per il suo miracoloso risveglio. Banks ha detto di sentirsi fortunato ad essere vivo, soprattutto dopo che il suo cuore, i reni e i polmoni erano stati altamente compromessi. Aveva anche sofferto una sepsi quando i suoi organi vitali aveva iniziato a cedere a causa del Coronavirus. Il padre di due bambini ha subito una tracheotomia ed è stato aiutato da un ventilatore per far arrivare l’ossigeno al suo corpo nel Broomfield Hospital di Chelmsford, nell’Essex.

Leggi anche -> Coronavirus Italia: dati aggiornati live contagio Regioni 27 maggio

Recupero miracoloso di Steve Banks, il padre di famiglia: avevano già preparato il suo funerale

Le sue condizioni erano talmente peggiorate che la sua famiglia gli aveva scritto delle lettere d’addio e aveva iniziato a preparare il suo funerale. Ma Steve, che non ha mai avuto nella sua vita alcun problema di salute, è riuscito a battere il Coronavirus e si sta riprendendo nella sua casa a East Tilbury, nell’Essex. Non è ancora in grado di camminare senza assistenza e ha perso moltissima massa muscolare e, ha detto, “è metà dell’uomo che era prima“, tanto da aver stentato a riconoscersi quando si è svegliato.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI!