Coronavirus, il dramma dell’attrice di Friends: “Così è morta mia madre”

L’attrice Lisa Kudrow, alias Phoebe di Friends, racconta la cerimonia funebre di sua madre ai tempi del Coronavirus: “Non abbiamo potuto salutarla come avremmo voluto”. 

Come noto, uno dei tanti effetti collaterali dell’emergenza Coronavirus è stata l’impossibilità di celebrare i funerali dei propri cari e rivolgere loro l’ultimo saluto assieme a parenti e amici. Lo sa bene Lisa Kudrow, attrice famosa in tutto il mondo per aver interpretato Phoebe nella popolarissima serie Friends. Ecco la testimonianza di quanto vissuto sulla sua pelle.

Leggi anche –> Coronavirus news | matrimoni e cerimonie a rischio fino al 2021

Leggi anche –> Friends, il cast registra la reunion di 90 minuti ‘in segreto’

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

L’ombra del Coronavirus sui funerali della mamma di Lisa Kudrow

La madre di Lisa Kudrow, Neda Stern, è deceduta all’età di 85 anni alla fine di febbraio, per cause non legate al Coronavirus. Come racconta ora la 56enne attrice californiana, però, l’esplosione dell’epidemia ha comunque pesato in modo drammatico su quella triste circostanza.

“Anche se non c’era il lockdown e abbiamo potuto organizzare il funerale, non abbiamo dato l’ultimo saluto a mia madre come avremmo voluto – ha spiegato Lisa Kudrow in un’intervista riportata anche su Us Weekly -. Ci siamo ritrovati a vivere quel momento in una situazione paradossale: da un lato c’era chi sosteneva che il virus non esistesse, dall’altro c’erano raccomandazioni sul distanziamento sociale”. Ma “la cosa più difficile è stato chiedere al rabbino di ricordare a tutti i presenti di evitare gli abbracci, anche perché io e i miei fratelli avevamo passato le ultime ore con mia madre in ospedale e temevamo di poter essere stati contagiati in quell’ambiente”.

“Stavo impazzendo – ha confessato l’attrice -, ero alle prese col lutto e col funerale ma pensavo ‘Qui ci sarà sicuramente il Coronavirus, si è già diffuso tra noi. Tutti volevano abbracciarti e si avvicinavano, io li ringraziavo ma nel frattempo li respingevo… Tutti si abbracciavano tra loro, tranne me: ero terrorizzata dall’idea di essere positiva, magari asintomatica, e di poter contagiare gli altri. Mi sono comportata come se fossi stata contagiata, poi mi sono sentita anche peggio, perché ho pensato che quello stesso comportamento deve essere tenuto da medici e infermieri, costretti a rinunciare all’abbraccio dei loro figli”.

“La prima cosa che farò quando tutto sarà finito – ha concluso Lisa Kudrow – sarà riabbracciare i miei fratelli e soprattutto mio padre. La pandemia ha causato il rinvio di tanti impegni lavorativi, a cominciare dalla reunion di Friends: è stato durissimo accettarlo, specialmente pensando a chi ha sempre lavorato dietro le quinte, non è ricco né famoso, e ora non lavora da mesi”.

EDS