Vivi e lascia vivere, Carlotta Antonelli rivela il suo tremendo passato

L’attrice di Vivi e lascia vivere, Carlotta Antonelli, nella fiction Nina, racconta aneddoti del suo passato. Da come era scapestrata, alle cavolate che ha fatto.

Vivi e lascia vivere, stasera 21 maggio 2020 in onda su Raiuno, è una serie che sta raccogliendo un discreto successo col pubblico. Una delle attrici, Carlotta Antonelli, che interpreta la ribelle Nina, ha raccontato di essere stata un’adolescente difficile.

Leggi anche -> Stasera in tv | Vivi e lascia vivere, serie tv: episodi 9 e 10, oggi 21 Maggio

Prima ero una ragazza scapestrata, ribelle, ho fatto tante cavolate: già proprio come Nina il personaggio che interpreto in Vivi e lascia vivere“, così ha raccontato a un noto settimanale Carlotta Antonelli. Nella fiction Vivi e lascia vivere è la figlia di Elena Sofia Ricci e per il suo ruolo ha preso spunto dalle proprie esperienze personali: “Recitando questo ruolo ho ritrovato un po’ della mia adolescenza e l’ho messa nella mia interpretazione“. Carlotta è riuscita a trovare la sua strada grazie alla recitazione.

Leggi anche -> Vivi e lascia vivere: Emanuele Linfatti, chi è Andrea nella fiction Rai

Il passato di Carlotta Antonelli

Il personaggio di Nina, figlia più giovane di Elena Sofia Ricci, è fragile e tormentato, ed è una giovane ladra. La sua interprete, Carlotta Antonelli, ha raccontato che nella vita lei è la figlia di due genitori separati e di aver abbandonato la scuola prima della fine del liceo, andando via di casa presto. “Ho capito cosa volevo fare davvero. Mi sono messa a studiare e mi sono dedicata a questo“, dice riferendosi alla passione per la recitazione. L’attrice continua, sostenendo che, “il lavoro mi ha salvata“.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI!