Home News Terme di Saturnia, riapertura per tutti dal 3 giugno: le nuove regole

Terme di Saturnia, riapertura per tutti dal 3 giugno: le nuove regole

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:35
CONDIVIDI

Le terme di Saturnia in Toscana nuovamente fruibili: data di riapertura e regole

terme saturnia
Terme libere di Saturnia, Cascate del Mulino (iStock)

Sono uno dei luoghi più belli e suggestivi d’Italia e indubbiamente uno dei più rilassanti. Le cascate del Gorello, più note come terme di Saturnia, saranno nuovamente fruibili da parte dei visitatori: dapprima solo per i residenti in Toscana, essendo vietati gli spostamenti interregionali, poi dal 3 giugno per tutti i cittadini italiani e stranieri (fatto salvo disposizioni sulle chiusure dei confini regionali e nazionali). Le norme di distanziamento sociale dovranno essere rispettate anche in questo ambiente naturale: niente assembramenti e bisognerà stare a 2 metri di distanza dagli altri. Le giornate di affollamento delle cascate, in cui si faticava a trovare un posto per il proprio asciugamano, sono ormai finite.

Terme di Saturnia: cosa vedere e fare

Le Cascate del Mulino o del Gorello, dal nome del torrente, sono una delle terme libere più belle d’Italia e probabilmente del mondo, un luogo incantevole e – notizia non di poco conto – gratuito. Si tratta di una cascata di acqua solfurea, proveniente da una sorgente naturale che si trova nel monte Amiata, che nel corso dei secoli ha scavato delle vasche nella roccia di travertino, creando quelle piscine dove oggi possiamo immergerci. I vapori dell’acqua calda che salgono verso il cielo, il verde delle colline della Maremma Toscana, l’azzurro delle acque e il bianco della pietra rendono questo luogo incantevole e suggestivo.

Prima del sito naturale e gratuito si trova l’Hotel Terme di Saturnia un complesso a 5 stelle che vanta una piscina termale con la sorgente di acqua solfurea proveniente direttamente dal lungo percorso sotteraneo. Da qui si estende il parco termale con vasche all’aperto, idromassaggi e piscine vascolari. Da qui poi il torrente torna a correre nella natura dei prati della maremma e arriva alle Cascate del Gorello.

L’accesso al Parco Termale dell’Hotel è ovviamente a pagamento, mentre l’accesso alle cascate è completamente gratuito.

Regole Fase 2 coronavirus alle Terme di Saturnia

Con la Fase 2 le Terme di Saturnia riaprono al pubblico. Sarà quindi possibile andare sia al Parco termale dell’Hotel sia alle Cascate. In entrambi i luoghi però dovranno essere ovviamente rispettate le regole di comportamento sociale. Ciò significa che la distanza interpersonale deve essere superiore a 1.80 e tale distanza deve essere tenuta anche dentro l’acqua. L’accesso alla zona sarà contingentato e ci saranno dei controlli per verificare il rispetto delle norme. La mancanza dell’osservanza costerà una sanzione di 400 euro.

CONDIVIDI
Articolo precedenteMorte Maria Sestina Arcuri, la chiamata al 118: “Aiutateme ve prego”
Articolo successivoUomini e donne, la critica di Pamela Barretta sulle fake news su Sirius
Giornalista, laureata in Scienze della Comunicazione, web content editor e social media manager. Ho da sempre un'innata curiosità per tutto quello che mi circonda: da bambina mi immaginavo detective e indagavo su tutto per scoprire la verità, immaginandomi protagonista di casi polizieschi e di inchieste giornalistiche (e solitamente era peluche orso il colpevole!). Ho fondato il giornalino scolastico quando avevo 9 anni e da allora non ho mai smesso di scrivere. Ho sempre lo zaino in spalla: adoro viaggiare, scoprire nuove culture, nuovi posti e poterli raccontare. Qualsiasi posto infatti racconta una storia che io voglio conoscere. Quando non scrivo al pc o non sono in viaggio, mi trovate sul palco ad improvvisare oppure a fare trekking con il mio cane o nei reparti di pediatria come clowndottore.