Colpito da aneurisma: morto Andrea Rinaldi, promessa del calcio

Morto Andrea Rinaldi, promessa del calcio: l’ex Primavera dell’Atalanta colpito da aneurisma non ce l’ha fatta, cordoglio per il decesso.

(Instagram)

Non ce l’ha fatta Andrea Rinaldi, l’ex Primavera dell’Atalanta colpito da aneurisma venerdì scorso mentre si trovata a casa. La tragedia mentre il ragazzo si allenava individualmente, quindi era stato ricoverato in gravissime condizioni a Varese.

Leggi anche –> Andrea Rinaldi gravissimo: il calciatore colpito da aneurisma

Nato il 23 giugno 2000 e cresciuto calcisticamente all’Atalanta, il giovanissimo calciatore – prima di approdare al Legnano, suo attuale club – ha giocato in Serie D nel Mezzolara e in Serie C nell’Imolese.

Leggi anche –> Fase 2, il virologo Crisanti: “Se i casi continuano a calare si può riaprire”

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Cordoglio per la morte di Andrea Rinaldi

Andrea Rinaldi

Il presidente del Legnano Giovanni Munafò è sconvolto: “Andrea veniva agli allenamenti e come prima cosa veniva a salutarmi, questo è un ricordo che porterò nel cuore. Un ragazzo straordinario, un esempio per tutti. A nome della società esprimo le più sentite condoglianze alla famiglia: siamo sicuri che Andrea lassù potrà essere il solito guerriero di sempre, che lottava in mezzo al campo per dare una gioia ai tifosi del Legnano”.

Grande il cordoglio per la morte di Andrea Rinaldi anche da parte di diverse squadre di serie A, dal Torino al Genoa e al Napoli, fino all’Atalanta, la squadra nella quale era cresciuto. “Un abbraccio forte alla famiglia e ai suoi cari da tutto il cuore del calcio”, scrive su Twitter la Lega Nazionale Dilettanti.

Andrea Rinaldi