Eleonora Daniele, la fase 2 di ‘Storie Italiane’ viene disturbata da Gabriele Paolini

Durante i servizi sulla fase 2 di ‘Storie Italiane’, il disturbatore per eccellenza delle dirette, Gabriele Paolini, ha fatto visita ad Eleonora Daniele.

Il ritorno in strada degli italiani non poteva che cominciare con il ritorno in diretta del disturbatore per eccellenza: Gabriele Paolini. Da anni l’uomo si diletta a comparire nei servizi dei vari giornalisti ed in alcuni casi la sua presenza è stata così fastidiosa da generare reazioni di rabbia da parte degli inviati. Nonostante questo Paolini non ha mai perso la voglia di fare photo bombing nei servizi giornalistici, quindi non poteva mancare in un momento storico importante come la fine del lockdown.

Leggi anche ->Eleonora Daniele sbotta in diretta contro padri e mariti: “Adesso basta”

Ieri mattina, a ‘Storie Italiane‘, gli inviati del programma facevano dei report dalle principali città del nostro Paese. L’intento era quello di raccontare in che modo i cittadini avevano accolto la possibilità di uscire di casa dopo quasi 2 mesi di quarantena. C’era anche la necessità di comprendere se nel farlo avessero interiorizzato le misure di sicurezza comunicate dal governo.

Leggi anche->Eleonora Daniele piange in diretta per i suoi genitori, cosa è successo

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Eleonora Daniele infastidita da Paolini: “C’è sempre”

Quando è giunto il momento di fare il punto della situazione su Roma, ecco che dietro l’inviato si nota la presenza silente di un uomo con la mascherina. Il giornalista cerca di escluderlo dalla ripresa, spostandosi, ma Paolini ormai è abituato a certi stratagemmi e riesce sempre a trovare il modo di essere inquadrato. Eleonora Daniele non si è accorta subito di quello che stava succedendo, ma quando è stata spostata l’inquadratura ha capito che c’era qualcosa che non andava. Il giornalista le ha spiegato la problematica e lei ha commentato indispettita: “C’è sempre lui, non manca mai”. Nessuna reazione eccessiva in ogni caso, poiché anche la presenza di Paolini, però, è un segno che si sta tornando verso la normalità.