Sicilia, estate 2020: una notte di vacanza gratis

Per rilanciare il turismo, la Regione Sicilia ha lanciato l’iniziativa di una notte gratis in hotel

sicilia scopello
La splendida spiaggia di Scopello

Far ripartire l’Italia e i viaggiatori. E’ questo l’obiettivo dei prossimi mesi quando ci si augura la fase emergenziale della pandemia di coronavirus sarà finita e potremo, con tutte le attenzioni indispensabili, aiutare la ripartenza del nostro Paese. Il settore turistico è stato quello più colpito dall’emergenza e quello che spera in questa estate 2020 di riuscire a rialzare un po’ la testa. Per farlo è necessario tornare a viaggiare e a muoversi ed è per questo che la Regione Sicilia ha promosso un’interessante iniziativa che aiuta a rimettere in moto il turismo.

Nell’estate 2020, ma verosimilmente anche nei prossimi anni, il turismo cambierà. Prima della pandemia eravamo abituati a muoverci da una parte all’altra del mondo, a farlo velocemente, a non fermarci mai. Una bulimia di esperienze che spesso rendeva i viaggi una sorta di gara fatta di bandierine da piantare sulla mappa, più che di esperienze da vivere. L’effetto coronavirus modificherà il nostro modo di vivere e di conseguenza di viaggiare.

Per necessità nei prossimi mesi viaggeremo in Italia, con un attenzione sempre più rivolta al territorio, alla nostra regione. Prendere l’aereo nei prossimi anni sarà economicamente più dispendioso e dovremo scegliere mezzi più lenti. Saranno più frequenti le gite per conoscere le bellezze di casa nostra, faremo vacanze magari in altre regioni, ma sempre in Italia. Avremo così l’opportunità di conoscere davvero il nostro Paese, di apprezzarlo, di visitarlo. E facendo ciò faremo ripartire la nostra economia, ripartiamodallitalia, lo diciamo dal 4 marzo e continuiamo a dirlo.

Sicilia, una notte gratis per l’estate 2020

Per far ripartire il turismo servono incentivi per le imprese, ma anche per le famiglie. La crisi economica generata dalla pandemia di covid-19 peserà tantissimo sui conti degli italiani, rendendo difficile pianificare delle vacanze. Per questo il governo sta studiando un bonus vacanze che permetta agli italiani di partire e alle imprese turistiche di ricevere clienti. E sulla stessa linea si trova anche l’iniziativa della Regione Sicilia.

Per incentivare i viaggiatori a scegliere la Sicilia per le loro prossime vacanze, la Regione ha creato un fondo di 75 milioni di euro da destinare all’acquisto di servizi turistici. Servizi che saranno poi regalati ai viaggiatori che avranno scelto la Sicilia. Così facendo la regione farà arrivare nelle tasche delle imprese turistiche necessaria liquidità, nel frattempo aiuterà chi sebbene in ristrettezze economiche vorrà farsi una vacanza.

Questa iniziativa si tradurrà innanzitutto in pernottamenti gratuiti in hotel. Ogni tre notti di soggiorno pagate, una è gratis. E se la vacanza dura 6 giorni, le notti pagate diventano due. Non solo la Regione ha in mente di estendere questa formula di servizi in regalo ai viaggiatori anche ad altri settori del turismo: dalla ristorazione ai biglietti dei musei ai trasporti. Ma ancora non sono stare definite le modalità.

L’iniziativa è al vaglio dell’aula regionale, ma non ci sono dubbi sulla sua approvazione. Il periodo di applicazione potrebbe essere quello estivo con i mesi di luglio e agosto o anche quello di settembre-ottobre, ossia un periodo di bassa stagione. Perfino ad ottobre la Sicilia regala ancora giornate bellissime e calde da passare in spiaggia. Posticipare all’inizio dell’autunno significherebbe dare una mano in un periodo solitamente più difficile che quest’anno lo è ovviamente ancora di più.

La Sicilia è riuscita a contenere la pandemia di coronavirus e le sue spiagge si stanno attrezzando per poter ospitare in tutta sicurezza gli avventori. Da La Riserva dello Zingaro a Mondello a Taormina le meravigliose spiagge della Sicilia attendono turisti, così come le bellezze dell’isola dalla Valle dei Templi al barocco di Noto. Per non parlare della cucina e dei profumi di questa terra.

ripartiamo italia
#ripartiamodallitalia
Previous articleFacebook Messenger Rooms: cos’è e come funziona
Next articleStasera in tv: cosa guardare per viaggiare con la fantasia
Giornalista, laureata in Scienze della Comunicazione, web content editor e social media manager. Ho da sempre un'innata curiosità per tutto quello che mi circonda: da bambina mi immaginavo detective e indagavo su tutto per scoprire la verità, immaginandomi protagonista di casi polizieschi e di inchieste giornalistiche (e solitamente era peluche orso il colpevole!). Ho fondato il giornalino scolastico quando avevo 9 anni e da allora non ho mai smesso di scrivere. Ho sempre lo zaino in spalla: adoro viaggiare, scoprire nuove culture, nuovi posti e poterli raccontare. Qualsiasi posto infatti racconta una storia che io voglio conoscere. Quando non scrivo al pc o non sono in viaggio, mi trovate sul palco ad improvvisare oppure a fare trekking con il mio cane o nei reparti di pediatria come clowndottore.