Fase 2 Coronavirus | le prossime misure economiche annunciate da Conte

Nel discorso alla Camera di oggi, il primo ministro Giuseppe Conte descrive i provvedimenti previsti per rilanciare l’Italia nella Fase 2 Coronavirus.

Con la Fase 2 Coronavirus alle porte (partirà dal prossimo 4 maggio 2020, n.d.r.) Giuseppe Conte, nel corso del suo discorso tenuto alla Camera, illustra i provvedimenti economici studiati con i suoi principali collaboratori della squadra di Governo.

LEGGI ANCHE –> Conte diretta | “Agiamo per il bene dell’Italia su basi scientifiche”

“Il primo decreto legge sulle misure economiche riprenderà tutti i provvedimenti del Cura Italia, li prolungherà e rafforzerà. Ci saranno 25 miliardi per le misure di sostegno al lavoro e sostegno al reddito come cassa integrazione, indennizzi per colf e badanti”. Per quanto riguarda le imprese, ci sarà un altro importante sostegno nel corso della Fase 2 Coronavirus. “Il computo delle misure per le imprese nel prossimo decreto sarà di 15 miliardi”. Non manca anche un passaggio su come incentivare il turismo. Dal momento che non sarà possibile accogliere visitatori dall’estero, bisognerà puntare su noi italiani per cercare di fare ripartire l’indotto. Conte afferma quanto segue.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

LEGGI ANCHE –> Fase 2 | i requisiti necessari per spostamenti e vacanze

Fase 2 Coronavirus, le azioni di prossima attuazione in sostegno di turismo, aziende, famiglie

“Per il turismo, comparto particolarmente esposto, ci sarà sostegno alle imprese turistiche e alle famiglie sotto alcune soglie di reddito con un bonus da spendere nelle strutture ricettive del Paese”. E sempre le famiglie avranno una ampia considerazione in quelli che saranno i futuri provvedimenti. “Il governo intende sostenere dei progetti per garantire spazi a bimbi in sicurezza. Vogliamo dedicare alle famiglie lo spazio che meritano nei prossimi provvedimenti”.

LEGGI ANCHE –> Esami di Stato 2020 | ufficiale | “Si terranno il 17 giugno”

“Il Governo non lascerà nessuno indietro”

Il premier continua. “Sarà cruciale preparare e sostenere progetti territoriali, tutelando anche il diritto al gioco, all’attività motoria, senza compromettere le norme di distanziamento sociale. E Stiamo studiando misure di sostegno e protezione sociale con meccanismi di erogazione rapidi ed efficaci per non aggravare il disagio sociale. Il governo non lascerà indietro nessuno”. Si conclude così l’intervento del primo ministro per la sua informativa tenuta in mattinata alla Camera.

LEGGI ANCHE –> Sindaco viola quarantena e balla al party sul terrazzo | VIDEO

Fase 2 Coronavirus