Paulo Dybala ancora positivo al Coronavirus? La Juventus tace

Secondo alcune indiscrezioni Paulo Dybala risulterebbe ancora positivo al coronavirus dopo il 4° tampone, la Juventus non ha ancora commentato.

dybala tottenham calciomercato juveNei giorni scorsi la Juventus ha divulgato la notizia del tampone negativo per Matuidi e Rugani, due dei suoi calciatori risultati positivi al coronavirus. Nulla invece è stato ancora comunicato riguardo le condizioni di Paulo Dybala. La stella argentina è risultata positiva lo scorso 21 marzo e poco tempo dopo si è scoperto che anche la sua fidanzata Oriana era stata contagiata.

Leggi anche ->Coronavirus, nuovo tampone per Dybala. Ecco come stanno Rugani e Matuidi

Proprio la bella cantante argentina aveva spiegato ai propri fan di non aver avuto sintomi gravi e che Paulo invece aveva avuto una febbre più alta ed una tosse più forte. Ciò nonostante assicurava che entrambi stavano in buono stato di salute dopo qualche giorno di paura. Ad inizio mese la stessa Oriana aveva comunicato di aver fatto il test del tampone e che il risultato era negativo.

Leggi anche ->Dybala, la fidanzata Oriana: “Ho ancora il Coronavirus, nonostante un test negativo”

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Paulo Dybala ancora positivo? Dalla Juventus nessuna comunicazione

Il calciatore ha parlato della sua situazione qualche giorno fa in una chat con Alessandro Del Piero. All’ex numero 10 bianconero Paulo spiegava che sia lui che Oriana stavano bene e che attendevano un esito negativo per potersi finalmente muovere da casa. Nella chiacchierata tra i due non si è fatto riferimento ai tamponi. Proprio il silenzio sulla positività di Dybala fa temere che il calciatore possa essere positivo ancora dopo 39 giorni.

Della cosa si è parlato anche nel programma sportivo spagnolo ‘El Chiringuito de Jugones’. Durante la trasmissione è emersa la voce secondo cui  la ‘Joya‘ sarebbe risultato positivo anche al quarto tampone. Se dall’entourage del calciatore smentiscono che ci sia stato un quarto tampone, dalla società torinese non sono stati condivisi commenti. D’altronde da quando l’emergenza sanitaria è cominciata, la Juve ha deciso di comunicare solo nel momento in cui ci sarebbe stata la certezza sulla negatività dei propri calciatori.