Papà muore a 36 anni, mesi dopo i figli ricevono un suo regalo speciale

Quando Eric Findlay, giovane e orgoglioso papà di due figli, ha scoperto di avere solo poche settimane di vita, ha voluto fare qualcosa di bello per loro. 

Eric è morto lo scorso anno a soli 36 anni, stroncato da un tumore al colon, lasciando una moglie e due figli adorati. Prima di andarsene, però, ha avuto una bellissima idea. Quando ha scoperto che gli restavano solo poche settimane da vivere, ha voluto lasciare loro un regalo speciale.

Leggi anche –> Papà ha un cancro incurabile, parto del primo figlio anticipato per l’ultimo addio

Leggi anche –> Ucciso da un secondo tumore | Damiano muore a 32 anni

Leo, 7 anni, e Havana, 5, erano le cose più importanti che Eric e sua moglie Maureen avevano al mondo. Lui era sempre stato in forma e in salute prima di ammalarsi di un cancro che se l’è portato via nel giro di soli tre mesi. Poco prima di morire, però, ha realizzato un ultimo desiderio nella speranza che potesse portare un po’ di felicità alla sua famiglia. E così è stato.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Il dono postumo di papà Eric alla sua famiglia

Parlando al Mirror oggi che ricorre il primo anniversario della morte di Eric, Maureen ha ricordato: “Quando abbiamo saputo che la sua diagnosi era terminale, abbiamo parlato dei bambini e delle cose che potevamo fare per rendere le cose un po’ migliori per loro e aiutarli con i loro lutto… tra queste c’era un animale domestico”.

Dopo la morte di suo marito, Maureen, 36 anni, si è messa a cercare online e ha trovato due gatti perfetti chiamati Betty ed Ethel che stavano aspettando una casa pronta ad accoglierli con tanto amore. Così, il giorno di quello che sarebbe stato il 37° compleanno di Eric ha organizzato la sorpresa. “Sono andata a prendere i bimbi a scuola – ricorda Maureen, che di recente si è trasferita da Chester a Londra – e ho detto loro che papà aveva un regalo speciale per loro, il regalo più grande che avessero mai avuto, perché li ama così tanto e vuole che siano felici. Volevo anche fare del suo compleanno un’occasione di festa per i bambini”.

“Quando ho mostrato loto i gatti erano molto sorpresi, scioccati. Non riuscivano crederci – continua Maureen -. Ora Betty ed Ethel fanno parte della nostra famiglia e del nuovo capitolo della nostra vita. I bambini li adorano. I gatti vanno anche a dormire nei loro letti. Amano accarezzarli, regalare loro delizie da mangiare e giocarci”. Certo, il vuoto creato dall’assenza del papà era e resta incolmabile. “Mio marito lavorava da casa, quindi è sembrato molto vuoto quando è morto”, confessa Maureen. Ma “Eric sarebbe felice di sapere che i bambini sono stati così contenti per il suo compleanno con i loro nuovi amici a quattro zampe. Sono stati di grande conforto per tutti noi”. E questo è il regalo più bello.

EDS