Tina Anselmi chi era: età, carriera e vita privata della prima donna Ministro

Conosciamo meglio la storia di Tina Anselmi: ecco tutte le curiosità sulla carriera e vita privata della prima donna Ministro

Tina Anselmi

Tina Anselmi nasce il 25 marzo del 1927 a Castelfranco Veneto. Frequenta il ginnasio a Castelfranco Veneto, s’iscrive all’istituto magistrale di Bassano del Grappa venendo costretta ad assistere insieme ad altri studenti all’impiccagione compiuta dai nazifascisti di trenta prigionieri per rappresaglia. Così inizia ad interessarsi di politica contribuendo alla Resistenza diventando staffetta della brigata Cesare Battisti guidata da Gino Sartor: poi passa al Comando regionale veneto del Corpo volontari della libertà. Dopo la Seconda Guerra Mondiale, iscrive all’Università Cattolica di Milano laureandosi in Lettere. Diventa insegnante alle scuole elementari: si dedica all’attività sindacale nella Cgil, prima di passare alla Cisl. Successivamente diventa incaricata nazionale dei giovani della Democrazia Cristiana: poi passa entra a far parte del consiglio nazionale dello Scudo Crociato.

LEGGI ANCHE >>> Elsa Fornero, chi è: carriera, curiosità, vita privata dell’ex ministra

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Tina Anselmi chi era: età, carriera e vita privata

Diventa la prima donna ministro in Italia il 29 luglio del 1976. Viene scelta per il governo Andreotti III come ministro del Lavoro e della Previdenza Sociale. Poi con Giulio Andreotti presidente del Consiglio, è anche ministro della Sanità, con il contributo massimo che vede la nascita del Servizio Sanitario Nazionale. Nel 2016 viene celebrata con un francobollo: è stata la prima volta a cui è stata dedicata a una singola persona ancora in vita. All’età di 89 anni muove nel suo paesino il primo novembre 2016.

Tina Anselmi