Miriam Leone, chi è l’ex fidanzato Boosta: conosciuto a un concerto

Miriam Leone e Boosta, tastierista e fondatore dei Subsonica, si sono frequentati per 4 anni. Ecco tutto quel che c’è da sapere su di lui. 

Nel passato di Miriam Leone c’è una storia d’amore importante: quella con Boosta, nato Davide Dileo, musicista, compositore e scrittore italiano, tastierista e fondatore dei Subsonica. Una lunga storia, durata quattro anni e finita cinque anni fa, con una Miriam trentenne. Conosciamo più da vicino l’umo che le ha fatto battere il cuore.

Leggi anche –> Miriam Leone, chi è: età, foto, carriera e vita privata dell’attrice 

Leggi anche –> Stasera in tv film | In Guerra Per Amore: cast, trama e trailer del film

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

L’identikit di Boosta

Boosta, pseudonimo di Davide Dileo è nato a Torino il 27 settembre 1974. Dopo gli studi di pianoforte al conservatorio e l’esperienza sui palchi iniziata a soli 14 anni, nel 1996 ha cofondato i Subsonica, con i quali ha realizzato 8 album di studio e 3 live di cui uno doppio, ottenendo una lunga lista di premi (tra gli altri, Premio Amnesty Italia, MTV Europe Music Award, Premio Italiano della Musica, Italian Music Awards, Premio Grinzane Cavour).

Considerato uno dei migliori DJ italiani da esportazione, Boosta ha anche ha rielaborato le canzoni di importanti artisti italiani (Vasco Rossi, Morgan, Cristina Donà) e internazionali (Placebo, Beastie Boys, Client, Depeche Mode, Skin, The Jackson 5). Tra i tanti progetti, ha partecipato a Paris Dernier, compilation di cover, con Fly Me to the Moon di Frank Sinatra, presente anche nel Best al secondo posto in compagnia di Joey Ramone, e con la rivisitazione de Il mare d’inverno al disco di Enrico Ruggeri Le canzoni ai testimoni (gennaio 2012), in cui quattordici artisti indipendenti hanno reinterpretato col cantautore milanese i suoi pezzi storici. Come autore e compositore Boosta ha realizzato, tra gli altri, due brani per Mina (Non ti voglio più e La Clessidra), il pezzo The Last Icon scritto insieme a Skin e diffuso solo sul web. È inoltre autore della canzone Shine di Malika Ayane, inserita nell’album Ricreazione del 2012.

Boosta è anche scrittore: la raccolta di racconti brevi Dianablu pubblicata da Dalai nel 2003 ha avuto come seguito il romanzo Un’ora e mezza (due edizioni e da cui verrà realizzato un film). Nel 2011 ha pubblicato per Einaudi – Stile Libero Un buon posto per morire, scritto a quattro mani con Tullio Avoledo, e definito dallo stesso Boosta “un romanzo storico sulla fine del mondo”. Nel novembre 2007 ha iniziato a collaborare con la rivista di musica la Repubblica XL, curando la rubrica mensile di chiusura Piombo. Nell’autunno del 2008 è iniziata anche la collaborazione con il quotidiano La Stampa di Torino. E nel 2010 Boosta è diventato direttore artistico di Bookstock, lo spazio del Salone del Libro di Torino dedicato ai ragazzi.

Boosta ha lavorato anche in radio e in televisione, e dal 2010 è anche editore: d’intesa con Michele Dalai e Andrea Agnelli ha dato vita a ADD, casa editrice votata eminentemente alla pubblicazione di saggistica contemporanea. L’attività di scrittura lo ha portato alla sceneggiatura e regia del documentario Surfin’ Torino, in collaborazione con la regista Chiara Pacilli, prodotto da Rai Cinema. Nel 2011 è inoltre uscito Ho visto cose, nuovo documentario sulla Torino Magica di cui Boosta ha curato tutte le musiche originali, oltre a partecipare come interprete.

Nella primavera 2012 Boosta ha ricevuto il riconoscimento “Ex Allievo dell’Anno” dal liceo Alfieri di Torino, mentre Un Buon Posto Per Morire gli è valso il Premio Emilio Salgari come miglior romanzo d’avventura. Dal 31 ottobre 2016 ha sostituito Marco Maccarini diventando ufficialmente insegnante nella 16ª edizione di Amici di Maria De Filippi. Ed è docente incaricato di “Tastiere elettroniche” nel Triennio accademico di primo livello di “Popular music – Composizione pop-rock” presso il Conservatorio di Como. Insomma, un personaggio poliedrico e instancabile. Quanto alla vita privata, oltre alla relazione con l’attrice siciliana, Boosta è stato compagno di Fernanda Lessa dalla quale ha avuto due figlie.

Leggi anche –> Miriam Leone, chi è il fidanzato Paolo Cerullo: età, foto, vita privata

EDS