Coronavirus Italia: dati contagio Regioni del 23 aprile – LIVE

La situazione del Coronavirus in Italia: i dati del contagio nelle singole Regioni del 23 aprile, i numeri live e gli aggiornamenti.

(screenshot video)

Si sta preparando alla Fase 2 dell’emergenza Coronavirus l’Italia, dove il lockdown su tutto il territorio nazionale va avanti dal 10 marzo. Dai dati, si vede un modesto calo degli attualmente positivi mentre di giorno in giorno diminuiscono le terapie intensive.

Leggi anche –> Coronavirus, Fase 2: cosa prevedono le regole – VIDEO

Anche ieri, purtroppo si sono registrati 437 morti, mentre i nuovi guariti hanno sfiorato quota 3mila. Pesante è invece ancora il dato della Lombardia, a cui si aggiunge quello del Piemonte, le 2 regioni che a oggi sono le più in difficoltà.

Leggi anche –> Coronavirus, Oms contro Europa: “Metà dei morti in case di cura”

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Dati regionali Coronavirus, il punto del 23 aprile

(ALBERTO PIZZOLI/AFP via Getty Images)

Nelle singole Regioni, la situazione sembra essersi attestata con alcuni ribassi. In Friuli Venezia Giulia, ci sono 41 nuovi malati, 10 decessi e 18 pazienti in terapia intensiva. Sono invece 143 i nuovi contagiati in Veneto, meno della metà di ieri. Nel Centro Italia, tiene la Toscana, con 80 nuovi contagi, ancora una volta sotto i 100 giornalieri, mentre positivi sono i numeri che arrivano dalle Marche: altra giornata di deciso calo con appena 28 casi su 1.130 tamponi analizzati.

Ancora migliore il dato dell’Umbria: 5 nuovi casi su 1356 tamponi e soprattutto numero di attuali positivi che scende sotto i 500. Altri 79 i contagi nel Lazio, 45 dei quali a Roma, mentre spostandoci più a Sud si registrano 52 nuovi casi, il 4,2% dei tamponi effettuati, in Abruzzo. 53 i nuovi casi in Campania, dove però i tamponi sono 2623, dunque i positivi sono il 2% di tutti i campioni analizzati. Due nuovi casi in Basilicata, dove sono stati effettuati 471 test. Sette infine i contagi e due le vittime in Sardegna. Alle 18.00 è prevista oggi la conferenza stampa della Protezione Civile.